Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 21 maggio 2014

SSaturno

A meno di un anno dall’uscita di Dancing Polonia, Saluti da Saturno (aka Mirco Mariani) ritorna con un nuovo lavoro. Si intitola Shaloma Locomotiva ed è composto da dieci brani: un inedito e nove cover. E’ disponibile lo streaming integrale sul sito di RollingStone Magazine. Dopo il trailer, vi riportiamo il comunicato stampa.

E’ uscito, lunedì 19 maggio, “Shaloma Locomotiva“, il nuovo lavoro discografico di Saluti da Saturno. Dopo “Parlare con Anna” (2010), “Valdazze” (2012) e ”Dancing Polonia” (2013) ecco che questa volta l’eclettico Mirco Mariani sceglie di raccontarsi attraverso le parole e le musiche di altri. Un disco registrato di getto all’interno del LABOTRONLaboratorio Bologna Mellotron (il nuovo centro di ricerca e sperimentazione sonora di Mirco Mariani) che rappresenta un viaggio futuristico alla scoperta della tradizione musicale che in questi anni ha influenzato la produzione di Saluti da Saturno: da Sergio Endrigo (“La rosa bianca“, “Io che amo solo te“) a Gino Paoli (“Sassi“); da Battisti (“Io vorrei non vorrei ma se vuoi“) al liscio di Casadei (“Ciao mare” e una “Romagna mia” in versione free jazz); dal “Tango delle capinere“ fino a “La Paloma Azul” o alla bellissima “Baciami tanto“.

L’album vedrà un battesimo d’eccezione: la Shaloma Locomotiva Orchestra è protagonista di due esclusivi concerti questa sera, lunedì 19 maggio al Teatro Comunale di Modena, e domani, martedì 20 maggio al Teatro Rossini di Lugo, nell’ambito del Festival Internazionale di Musica AngelicA. Ospiti speciali Paolo Fresu e Mitchell Froom.

Tracklist:
1. Shaloma Locomotiva (Mirco Mariani); 2. La rosa bianca (Sergio Endrigo/José Martí); 3. Baciami tanto/Besame Mucho (Consuelo Velasquez); 4. Ciao mare (Raoul Casadei); 5. Il tango delle capinere (Cesare Andrea Bixio/Cherubini Bixio); 6. Sassi (Gino Paoli); 7. Romagna mia (Secondo Casadei); 8. La Paloma Azul (brano trad. messicano/testo originale di Mirco Mariani); 9. Io vorrei non vorrei ma se vuoi (Lucio Battisti/Mogol); 10. Io che amo solo te (Sergio Endrigo).

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi