Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 10 settembre 2013

Taughtme

TaughtMe

Am i Old?

Genere: Songwriting, Folk

Anno: 2013

Casa Discografica: Clumsy Congregation

Servizio di:

TaughtMe è il progetto del musicista, cantautore e producer Blake Henderson, proveniente da San Francisco. Un passato pieno, fatti di quattro album e uno split con gli Uzi & Ari. A cinque anni dall’ultimo album arriva il nuovo lavoro che si intitola Am I Old?.

Una lunga pausa di riflessione che lo ha portato ad una scrittura e composizione naturale, che non soffriva della necessità di essere scritta ma è emersa in modo naturale. E probabilmente anche per questo, risulta notevole la profondità che raggiunge la sua musica. Lo stesso cantautore ha dichiarato di aver composto l’album più introspettivo della sua carriera.

Decisivo è l’aiuto dei suoi compagni di viaggio e la varietà di strumenti che esaltano la vocalità fragile e calda: Erin Wang (violoncello), Stephanie Bibbo (violino),  Liana Berube (violino),  Evan Buttemer (Viola), Mike Sempert (Piano), Andrew Maguire (Vibes, Pedal Steel), Anton Patzner e Jeremy Harris. Un collettivo che da un impianto orchestrale alle sue composizioni. La bravura sta nell’evitare una eccessiva pomposità (presente con ragionevolezza in brani come “Tipped Me Over“) e concentrarsi sul lato atmosferico della musica, con strati rarefatti che danno vigore all’emotività vocale (pensate anche alla centralità dei back vocal, come in “Am I Old?) e agli spazi (le pause di “Really That Cute” e della struggente “The Truth (Really?) Every Time“).

“The Kids” fa subito notare la portata atmosferica dei brani, il tocco minimale e non invasivo degli strumenti. Anche gli “allargamenti” del suono sono misurati e lo potrete notare ad un certo punto nella sregolatezza ritmica di “Into the Thicket“. Un folk oscuro e dal suono minaccioso che viene fuori anche nella pienezza sonora di “Over Inches and Inches”. Ma tra i momenti più toccanti dell’album c’è sicuramente “Do I Le You?“, nel quale il piano si prende tutta la scena e le parole si posano delicatamente sulle note.

Un lavoro intenso che riesce a catapultare l’ascoltatore nei pensieri e soliloqui del cantautore statunitense: una cura calibrata e dosata degli arrangiamenti che, unita alla grazia vocale, fa emergere una classe stilistica notevole. Un ritorno graditissimo.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · The Kids
  • 2 · Into The Thicket
  • 3 · Over Inches and Inches
  • 4 · Am I Old?
  • 5 · Really That Cute
  • 6 · Tipped Me Over
  • 7 · The Truth (Really?) Every Time
  • 8 · Boys You Don't Love Me To Be
  • 9 · Do I Let You?
  • 10 · Well Maybe
  • 11 · I Saunter, You Roost

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi