Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

AMAReCORD | Pubblicato il 18 marzo 2014

AMAReCORD – La Musica racconta la musica è uno spazio nel quale i musicisti raccontano il disco di un altro artista o gruppo (del passato o contemporaneo). Vogliamo creare una piccola raccolta di brevi racconti scritti da chi la musica la fa: il primo approccio con quel particolare disco, le influenze che ha eventualmente avuto sulla sua musica e l’analisi di alcuni brani. Un modo per far rivivere i dischi che hanno fatto la storia della musica e anche un modo per esplorare album più di nicchia, oltre a poter conoscere meglio l’artista che gentilmente si cimenta nella scrittura dell’articolo.

Llargo

Ventunesimo ospite della nostra rubrica è un gruppo che ha esordito nel 2013. Stiamo parlando dei Llargo. La band, proveniente da Milano, è composta da Christian De Cicco (chitarra), Barbara Giuffrida (piano, voce), Lele Garro (Basso), Silvio Centamore (batteria). LLargo è l’ep di debutto che ha messo in mostra la capacità della band di costruire solide melodie elettroacustiche rafforzate dalla grazia vocale di Barbara Giuffrida. In “Selfish Boy” dimostrano invece di sapersi muovere anche in territori più ruvidi.

mamaRosaCover

I Llargo hanno deciso di raccontarci Mama Rosa di Brian Blade (2009, Verve Forecast). Ecco le loro parole:

“Il disco che ho scelto è Mama Rosa di Brian Blade, uscito per la Verve nel 2009. 

Un album per molti versi sorprendente, perché nessuno sapeva cosa aspettarsi.

Blade è sempre stato riconosciuto a livello mondiale come batterista di jazz (Joshua Redman, Herbie Hancock, Wayne Shorter) con incursioni nel cantautorato americano (Bob Dylan, Seal, Joni Mitchell) e quando ha deciso di fare un disco (dedicato alla sua amata nonna Rosa) in veste di cantante, autore, chitarrista, pianista e batterista, rispolverando le canzoni scritte da ragazzo con alcune nuove aggiunte, mi ha incuriosito molto.

Per me è stato amore a primo ascolto, un disco di musica.

Blues, folk, gospel, americana e country. 

Un suono di ampio respiro, diretto, semplice, caldo e profondo, a volte sporco e a volte cristallino, impreziosito delle tessiture chitarristiche del sapiente Daniel Lanois.

13 brani morbidi che trasudano passione”.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi