Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Interviste | Pubblicato il 20 giugno 2013

cover Euphoria

Dopo il video di “Isola“,  che vi abbiamo presentato qualche giorno fa, torniamo a parlarvi dei lombardi Neiv. Vi proponiamo un’anteprima dal nuovo album intitolato Euphoria e una breve intervista per conoscere meglio il gruppo. Il nuovo album è stato prodotto da James Aparicio (già Depeche Mode, Nick Cave, Mogwai) e Giorgio Gagliano e registrato interamente su nastro per conservare un suono integro. Dopo la traccia in streaming “Human Fight“ , trovate l’intervista.

 

E’ in uscita il vostro secondo album intitolato “Euphoria”. Cosa potete dirci a riguardo? Cosa c’è di nuovo rispetto a Claire Always Travel?

PJ: Euphoria è un album molto importante per noi, fissa una tappa e allo stesso tempo un passaggio. Il titolo indica uno stato d’animo (l’euforia, appunto) che abbiamo provato tutti e tre, per motivi personali o legati alla band. Il cambio di formazione , ad esempio, ha portato molto entusiasmo e ha fatto emergere un nuovo lato del gruppo. Dallo scorso novembre passiamo gran parte del tempo libero in studio, in una casa di montagna piuttosto isolata, per scrivere le canzoni di Euphoria e comporre la musica. Soltanto noi tre, un registratore a nastro 24 tracce e la nostra voglia di fare, che ci ha portato fino a qui.

L’album è però anche figlio di James Aparicio, che ha curato per noi i mixaggi e gran parte della produzione. Il suo intervento ha dato un tono generale all’album una sua personalità. Era qualcosa che stavamo cercando e che ha saputo armonizzarsi col nostro lavoro.

Claire Always Travels è in generale un disco molto cupo, Euphoria si è arricchito di colori: ed è proprio quello che volevamo.

Da qualche giorno è disponibile il video del primo singolo “Isola”. Com’è stato lavorare con Luca Pivetti e quanto il suo lavoro ha rispecchiato l’essenza del brano?

PJ: Luca ormai è parte integrante del gruppo, sa portare su pellicola la nostra musica, quello che noi scriviamo e suoniamo. È un vero professionista, ma anche un artista, e questo significa che sa trasformare i suoni in immagini in modo del tutto originale.

Mi ricordo benissimo come è nato il concept video di Isola: non ci vedevamo da mesi e abbiamo fatto ascoltare a Luca una serie di demo. Quando ha sentito Isola ha detto: “Questo è il prossimo video.  Mi ero ripromesso di non farne più con voi ma questo lo devo fare, per forza”.

Questo è il terzo video con Luca e sono convinto che ce ne saranno ancora molti in futuro, anche se lui amichevolmente dice di non sopportarci più. La verità è che abbiamo una sinergia incredibile perché, oltre ad essere un professionista, è anche un caro amico.

Lorena: Luca è una persona eccezionale, sia dal lato professionale che da quello umano. Nel video di Isola ha saputo dar forma al legame che c’è all’interno del gruppo.

Il 14 giugno è iniziato il tour dal The Theatre di Rozzano. Com’è andata questa prima data e com’è il vostro approccio live alla musica?

PJ: Per noi il live è l’orgasmo della musica. Le prove in studio sono come i preliminari, la registrazione è il sesso vero e proprio, ma il live è l’orgasmo. Deve esserlo, per noi e per chi ci ascolta. Suonare dal vivo è un’emozione unica e ogni volta che, finita la performance, lasciamo il palco, ci manca già. È come una crisi di astinenza. Temo proprio che siamo “sex addicted”!

Il tour avrà seguito anche in ambito internazionale? Quali sono i Paesi in cui vi piacerebbe maggiormente affermarvi per ricettività e affinità con il tipo di musica che proponete?

Stiamo pianificando alcune date in Europa, e alcune più lontane, come gli Stati Uniti e il Giappone. È tutto ancora in fase di definizione, ma siamo fiduciosi e non vediamo l’ora di poterci esibire in questi paesi.

Per quanto riguarda l’Europa, invece, i paesi nordici, fra cui Svezia e Finlandia, sono quelli che ci affascinano di più, soprattutto per come rispondono alla musica.

IMG_20130328_224100

 

 

IMG_20130408_141636

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi