Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 8 ottobre 2012

2780798518-1

After Crash

Any Dyslexic Way to Say “Hello”

Genere: Electroacoustic

Anno: 2012

Casa Discografica: Autoprodotto

Servizio di:

Ho ascoltato Any Dyslexic Way to Say “Hello” degli After Crash alla sua uscita qualche mese fa, e mi è bastato sentirlo una volta per rimanerne completamente preso. Raramente è capitato che un’opera in formato EP mi colpisse a tal punto. Per un paio di giorni ho letteralmente consumato lo streaming del disco e poi me ne sono inspiegabilmente dimenticato. Non so spiegarmi il motivo e me ne rammarico perché di tutto ciò che ho sentito finora nel 2012 questo è di certo uno dei lavori che sento profondamente di voler condividere con tutti, ed è per questo che, seppur in ritardo vergognoso, mi appresto a scrivere qualche riga in proposito. After Crash è un duo di ragazzi bolognesi, Francesco Cassino e Nicola Nesi, che suona un elettroacustica colorata di pop, scorrevole e primaverile. Any Dyslexic Way To Say Hello è il loro secondo EP, formato da cinque tracce tutte cariche di personalità, tutte diverse l’una dall’altra e, soprattutto, tutte belle. Un piccolo gioiello di elettronica di qualità che, in un momento in cui tutti si buttano nel genere a testa bassa, solleva la media della categoria e non sfigura certo nel paragone con altri nomi nostrani più celebri.

L’apertura è affidata a All My Flowers, le dita danzano sulle corde della chitarra in sincrono con la base ritmica; l’inserimento di sonorità più esotiche la rende una canzone estiva da accompagnarsi con un vino fresco e frizzante. My Darling Grandma è il brano che preferisco, più veloce nel ritmo ma al contempo più intima della precedente; la voce si prende spazio e l’insieme è avvolgente e velato da un pizzico di malinconia. My Graduation è la colonna sonora del giorno della laurea su note dolci e strumentali che la rendono una fiaba; la seconda parte si dipana su un caldo arpeggio in cui le sonorità elettroniche subentrano con grazia in un incrocio ben riuscito. La successiva è Fallen, alla cui introduzione in sordina segue un’esplosione pop che si stabilizza per mantenersi per tutta la durata; con una parte cantata maggiore rispetto alle sue sorelle risulta in sostanza il pezzo più fruibile dell’EP. E infine c’è Love Dubrovnik, strumentale e crescente, per concludere con un climax dal finale sfumato.

Un disco breve ma intenso che piace ed intrattiene con la sua freschezza. Ora si tratta di vedere se gli After Crash saranno in grado di fare un album full-lenght in grado di mantenere costante il livello per un periodo di tempo congruo; nell’attesa io mi dedico ad un ulteriore ascolto di questa loro ultima imprescindibile fatica.

Voto: 7,5/10

Tracklist:

  • 1 · All My Flowers
  • 2 · My Darling Grandma
  • 3 · Your Graduation
  • 4 · Fallen
  • 5 · Love Dubrovnik

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi