Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 29 ottobre 2013

Aloe Input

Aloa Input

Anysome

Genere: Pysch-Avant-Pop

Anno: 2013

Casa Discografica: Morr Music, Goodfellas

Servizio di:

Conoscete la rilevanza che diamo agli artwork. E il senso del disco di debutto degli Aloa Input è racchiuso nella copertina del disco. Un tentativo di focalizzarsi sulla varietà e bellezza della natura e quindi sul senso della diversità come contrapposizione alle assorbite tendenze di massa. Il tutto, naturalmente, si riflette nell’approccio alla composizione.

Il terzetto tedesco è composto da Cico Beck, Florian Kreier e Marcus Grassl. Anysome è il loro album di debutto e dall’ascolto emerge immediatamente la voglia di imporre un proprio stile. La prima caratteristica riscontrabile è la forte stratificazione della loro musica che è frutto di punti di riferimentodefiniti ma senza sfociare nell’imitazione: si ritrova l’elettronica dosata dei Notwist (“Interlude“, “Clouds So Far“, “Zweiklang“), l’imprevidibilità degli Animal Collective (“Chasing Shades“), i richiami esotici di Brian Eno (“Prelude” ci introduce subito in quel mondo) e quelli psichedelici che dominano gli arrangiamenti . Una fusione perfetta tra melodica e movimento continuo della composizione.

Il pop di derivazione indie si insinua in questa commistione di stili e “Another Green WOrld” è la prima dimostrazione concreta. Non mancano gli ammiccamenti al folk: pensate all’intimità di “Mellow Red Ball” e a un pezzo raccolto come “Prblms” la cui struttura resta solida nonostante i tentativi di timida destrutturazione che sono più evidenti nella successiva “Rubbish“. Tra i pezzi più riusciti c’è sicuramente “Radio” che con la sua dinamicità racchiude il percorso musicale di questo disco.

Gli Aloa Input mettono le basi per una carriera interessante: il disco di debutto mette subito in evidenza una personalità forte e una versatilità del suono che consente loro di plasmare continuamente il tratto melodico della loro musica, senza perdere la fruibilità di fondo delle loro composizioni.

Voto: 6,8/10

Tracklist:

  • 1 · Prelude + Another Green World
  • 2 · Prblms
  • 3 · Rubbish
  • 4 · This Must Be The Age
  • 5 · Chasing Shades
  • 6 · Interlude
  • 7 · Clouds So Far
  • 8 · Radio
  • 9 · Mellow Red Ball
  • 10 · Going Home
  • 11 · Someday Morning
  • 12 · Zweiklang

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi