Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 24 febbraio 2014

ARC

A.R.C. Soundtracks

Archive: Volume One

Genere: Dark-Ambient, Sperimentale

Anno: 2014

Casa Discografica: Little Red Rabbit Records

Servizio di:

Questa è la storia di un disco sofferto, che ha subito vari processi di revisione, imprevisti e finalmente ha visto la luce qualche giorno fa. Stiamo parlando dell’album di debutto degli A.R.C. Soundracks, band britannica composto attualmente da K. Craig e David Armes (membri fondatori dei Last Harbour).

Archive: Volume One nasce molti anni fa ed è frutto di quasi quindici anni di collaborazione dei due insieme al terzo membro Marc Rahr. Ed è proprio lui ad aver mosso i fili della composizione, partendo da un’idea e muovendosi su tante tinte stilistiche ed esperimenti sonori. Il 2012 è venuto a mancare e il progetto ha subito un piccolo arresto. Ma K. Craig e David Armes non hanno voluto vanificare il tutto e hanno deciso di proseguire quel processo creativo e realizzare questo album.

Le dieci tracce che compongono l’album hanno una naturale portata cinematica (il nome non mente). Pianoforte, chitarra, organo, percussioni “epiche” e la sinteticità del suono costruiscono un interessante intreccio che esplora l’oscurità del suono. La base predominante è quella dark-ambient con la trama elettroacustica che evoca retaggi neofolk  (accostamento “nutrito” anche dalla presenza di efficaci spoken-word) e sfumature esoteriche. “The Path” e “And You’d Step Out” sono i brani più espliciti da questo punto di vista.

Non viene nascosto un certo “amore” per l’aspetto rumoristico della composizione. Basti pensare alla batteria di “Sunset, San Augustin” o i tremori drone di “The Hidden Home“. E non possiamo non citare l’inasprimento del pezzo di apertura “The Road To The Camp“.

Il gruppo incarna alla perfezione il senso della sperimentazione: K. Craig e David Armes confezionano un album ben definito con punti di riferimento chiari ma con una naturale propensione a scardinare gli stessi. Ottima prima prova.

 

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · The Road To The Camp
  • 2 · And You'd Step Out
  • 3 · Covered Mirrors
  • 4 · The Path
  • 5 · Lee Strasberg
  • 6 · The Hidden Home
  • 7 · In Circular Ruins
  • 8 · We Don't Always Wake
  • 9 · Dustcloud
  • 10 · Sunset, San Augustin

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi