Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 24 ottobre 2014

JD

Jordan Dykstra

Audition

Genere: Ambient-Neoclassical

Anno: 2014

Casa Discografica: Marriage Records, , Shatter Your Leaves,
Modern Documents

Servizio di:

Jordan Dykstra potrebbe suonare un nome poco familiare ma alle spalle c’è già una gavetta importante: collaborazioni del calibro di Dirty Projectors e Gus Van Sant. Il talentuoso compositore statunitense, proveniente dall’Iowa, ha pubblicato recentemente il suo primo lavoro solista. Si intitola Audition ed è stato composto semplicemente con l’utilizzo dei quattro strumenti ad arco e field recordings.

La formazione classica piuttosto che funzionare da freno (se ragionassimo per luoghi comuni) è stata determinante per la costruzione delle cinque tracce: il suono orchestrale diventa la perfetta base per la creazione di atmosfere dal respiro ambientale canalazzate su più umori.

Rolling Thundara” viene costruita su un filo di tensione sottilissima con retaggi quasi rumoristici e un mood che potremmo definire malinconico e quasi drammatico; questo tipo di discorso prosegue in “Erupting” che, nella sua brevità, riesce ad esprimere bene il concetto di dissonanza associato a quello di fluidità e scorrevolezza.

Darkened Bar” toglie il velo oscuro e ci introduce alla parte melodica della composizione dell’artista statunitense; “Swell Drifts And Disintegrations” (introdotta dal suono della natura) esprime al meglio questo concetto ma in una direzione malinconica e con uno stile “teatrale” che avevamo riscontrato nella prima traccia. La lunga e finale “Yellows” è il piccolo capolavoro dell’album: un suono iniziale sommesso, la frammentazione crescente ma non distruttiva, il ritorno tagliente degli archi che col passare dei secondi diventano più tremolanti e il finale più dolce e scemante.

Jordan Dykstra ha dimostrato una forza tecnica imponente che lo ha spinto ad agire fuori dagli schemi: un’abilità notevole nel costruire un racconto indirizzando le trame neoclassiche su altri canali. Si prospetta un futuro di livello per la composizione di colonne sonore e soprattutto in ottica di ricerca del suono.

 

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Rolling Thundara
  • 2 · Erupting
  • 3 · Darkened Bar
  • 4 · Swell Drifts And Disintegrations
  • 5 · Yellows

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi