Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 1 giugno 2015

King Khan & BBQ Show

King Khan & BBQ Show

Bad News Boys

Genere: Garage Revival

Anno: 2015

Casa Discografica: In The Red

Servizio di:

A sei anni da Invisible Girl (2009) il duo viscerale King Khan  Mark Sultan (a.k.a. King Khan & BBQ Show) ritorna scoppiettante sulla scena garage-rock con un disco bomba: Bad News Boys.

Questi due paladini mascherati, tra progetti paralleli e sfuriate soliste, vantano una prolifica produzione musicale. In questo quarto lavoro insieme tornano a brillare con scanzonatissimi volteggi doo-wop in un serrato scambio di voci tra un pezzo e l’altro; la chitarra di King Khan è fenomenale, dritta, con la solita  insana attitudine al lo-fi e al fuzz, Mark Sultan ha una voce irresistibilmente potente e allo stesso tempo malinconica e sognante.

Sin dalla prima traccia “Alone Again”  si possono constatare la maestria dei giochi corali a cui ci hanno abituati; è un trionfo del romanticismo mitigato dalla ruvidità dei suoni scrausi  delle chitarre.

La composizione è semplice ma gli ingredienti come al solito funzionano benissimo. “Illumination” si impone come inno guizzante della nuova maturità musicale raggiunta, un power-pop primitivo, scatenato, adatto a feste a briglia sciolta. Il garage-punk, che ritroviamo in “In The Red”, si crea da solo e senza difficoltà spazi melodici grazie agli assoli scapestrati di Re Khan.

Ripescano riff vecchi di almeno cinquant’anni quasi per costringere chi ascolta a rimanere invischiato in una dimensione revival, una sorta di eterna giovinezza stagnante e carica di voglia di fare, di divertirsi e soprattutto di suonare come se nel mondo non esistesse nient’altro da fare (“Buy Bye Bhai”). Questi poteri paranormali, che i due hanno coltivato, sono stati affinati negli anni, lo strabiliante carisma che si avverte nell’aria non è certo il risultato di un lavoro frettoloso come si potrebbe pensare: le scelte stilistiche e di sound sono frutto di una ricerca ossessiva e disperata, insita nella natura del duo. Come la loro missione che è da sempre quella di assicurare ai nostalgici dei tempi  passati, minestroni R’n'R ad alto contenuto ritmico.

Voto: 8/10

Tracklist:

  • 1 · Alone Again
  • 2 · Illumination
  • 3 · Kiss My Sister's Fist
  • 4 · Buy Bye Bhai
  • 5 · D.F.O.
  • 6 · We Are The Champion
  • 7 · When Will I Be Tamed?
  • 8 · Ocean Of Love
  • 9 · Snackin' After Midnight
  • 10 · Killing The Wolfman
  • 11 · Never Felt Like This
  • 12 · Zen Machine

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi