Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 11 luglio 2014

azuz

Antunzmask

Canzoni detESTATE

Genere: Indie-Folk, Folk-blues

Anno: 2014

Casa Discografica: Autoprodotto

Servizio di:

L’afa estiva, si sa, porta con sé un carico gravoso che può talvolta sfociare in scostante alienazione o nella voglia di rifuggire cliche tipici della bella stagione. È il caso dell’artista cilentano, Antunzmask, moniker dietro cui si cela l’eclettico Antonio Russo che, dopo l’album “Al Mostro”, suonato in qualsiasi posto capitatogli sotto suola, torna alle porte di un’altra torrida stagione estiva con l’ep Canzoni DetESTATE. Sembrerebbe quasi un controsenso eppure l’intero lavoro è stato registrato in uno dei luoghi più caratteristici della costa cilentana ovvero S.Maria di Castellabate, meta ambita da migliaia di turisti stranieri e non. La contraddizione, forse, è insita nell’ estro di Antunzmask che riesce, nei circa 18 minuti che connotano l’ep, a dare un’immagine asfissiante e allo stesso tempo sarcasticamente dissacrante di un’estate che riesce ad accendere solo la voglia di lasciarla scorrere via velocemente.

È così per il ritmo samba “Buena Vista Social Pampero (Yo Soy Un Desperado), volutamente ispirato alle sonorità difficilmente catalogabili di Exuma, e che ritrarrebbe per scherno un immaginario festoso quasi da playa sudamericana. Meno “danzereccia” l’atmosfera di ”Emanuela non viene più al mare”, di colpo proiettata alla fine di una storia, di un’amicizia, di un’ennesima fase di transizione. Più scanzonate e leggere le trame di “Tutti i giorni di Giugno che sfuma in divagazioni folk-blues, mentre in “Bruno’s Machine a predominare è la componente elettrica, rapida e urticante, quasi da urgenza espressiva di matrice punk. Canzoni detESTATE chiude in bellezza e delega al surf-rock dei The Surfaris la quadratura del cerchio. “Wipe Out”, pertanto, è solo un altro escamotage (riuscito) alla noia arrembante della quotidianità.

Antunzmask è lunatico, cambia spesso umore, e lo si avverte anche nei suoi componimenti talvolta eccessivi altri quasi mestamente trascinati. Utilizza immagini semplici ma efficaci che riescono a tradurre un’idea, uno stato d’animo, una stagione snervante ed avvilente e che, purtroppo per lui, puntualmente si ripresenta. Buona (det)Estate!

Voto: 6/10

Tracklist:

  • 1 · Buena Vista Social Pampero (Yo Soy un Desperado)
  • 2 · Emanuela non viene più al mare
  • 3 · Tutti i giorni di Giugno
  • 4 · Bruno's Machine
  • 5 · Wipe Out

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi