Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 9 aprile 2015

CHamber Loops

Ruhe

Chamber Loops

Genere: Chamber-Ambient, Sperimentale

Anno: 2015

Casa Discografica: Dauw

Servizio di:

Ruhe è il moniker del multistrumentista e sound-artist statunitense Bryan Ruhe che ha debuttato nel 2013 con EasingChamber Loops è il suo ultimo album che è uscito iil 27 Febbraio tramite l’etichetta belga Dauw. Master di Wil Bolton.

Il titolo è la dichiarazione d’intenti dell’album: creare delle suggestioni “classiche”, da camera attraverso l’utilizzo di tape loops. Si parte con l’atmosfera sognante e sfocata di “Glade”, la malinconia ruvida di “Stero“, il velo oscuro e consumato di “Vantomani“.

Si prosegue con la grazia crescente di “Rose“, il pezzo più visuale dell’intero lotto; “October” è un brano claudicante in quanto viene frammentato da silenzi rumorosi e infine “Coda” chiude il lavoro non tradendo la linea dell’intero disco con un suono volutamente non nitido e che “combatte” fra immersioni nostalgiche e linee armoniche.

Un esperimento di taglio e cucito perfettamente riuscito e che raggiunge l’obiettivo senza forzature: viene fuori l’abilità e la genuinità dell’intuizione del compositore statunitense. Talento da seguire attentamente.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Glade
  • 2 · Stero
  • 3 · Vantomani
  • 4 · Rose
  • 5 · October
  • 6 · Coda

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi