Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Playlist | Pubblicato il 22 gennaio 2015

Artwork winter preview

Artwork di Ernesto Artillo (http://www.ernestoartillo.com/)

 

Quarta compilation della settimana. Vi proponiamo la seconda parte di una serie di anteprime ed esclusive di album che saranno pubblicati questo mese e nei successivi mesi invernali. Ecco l’elenco degli artisti: Nite Fields, Siskiyou, Cristiano Deison e Mattero Uggeri, Iain Woods, Tears of Sirens, Last Harbour, Anacleto Vitolo, Mondo Naif, Felpa, Fogh Depot, Hotel Neon, Ben Fluery-Steiner, Hessien. E’ disponibile lo streaming sulla nostra pagina bandcamp:

 

Ecco la tracklist e i dettagli: 

1. Fessure (Attic and Stairs) – Cristiano Deison e Matteo Uggeri. In the Other House è il risultato della collaborazione fra i due compositori e musicisti Cristiano Deison e Matteo Uggeri. L’album uscirà in primavera per Old Bicycle Records in coproduzione con Final Muzik, Loud Records, Oak Editions. “Fessure (Attic and Stairs)” è la prima anticipazione.

2. Ben Fleury-Steiner – While The Red Fish Sleeps (Part 2). La prima release dell’anno della Soft Corridor Records sarà il nuovo album di Ben Fleury-Steiner, sound-artist statunitense e fondatore della label Gears of Sand. Si intitola While The Red Fish Sleeps e uscirà a febbraio. Mastering a cura di  Fraser McGowan (aka Caught In The Wake Forever).

3. Last Harbour – Fracture/Fragment. Last Harbour è un quintetto britannico proveniente da Manchester che propone una musica immersa in atmosfere gotiche e oscure. La formazione comprende Gina Murphy, Mike Doward, Howard Jones, David Armes e James Youngjohns. Caul è il titolo del nuovo album che uscirà a febbraio via Gizeh Records.

4. Av-K – We. il 2 Gennaio, per l’homemade label Manyfeetunder/Concrete - che vanta  già più di  60 release digitali rigorosamente in free download, è uscito il nuovo lavoro a firma del producer salernitano Anacleto Vitolo, qui impegnato nel progetto elettronico-sperimentale Av-K. Già messosi in luce con la pubblicazione A centripetal fugue (curata dalla Laverna Net Label), Vitolo torna con una release fisica e dal sound estremamente robusto: “Il disco in questione, a differenza di A centripeta fugue (dai connotati più minimalisti e ambientali) presenta sonorità, seppur atmosferiche, decisamente più oscure, con un’indole noise molto pronunciata e una forte componente ritmica che rimanda alla techno più deviata di emptyset e della scuola berlinese più oltranzista” .

6. Tears of Sirens – Nebula. Tears of Sirens è il nuovo progetto di Fabio Properzi (Kinky Atoms e Kubriq) e di Giulia Riboli. L’ep di debutto si intitola The Abyss e “Nebula” è il primo singolo estratto. Un brano molto interessante che ci introduce in un’atmosfera notturna con ritmiche dilatate che trascinano una linea stilistica onirica e sospesa.

7. Siskiyou – Deserter. Siskiyou è il progetto che ruota intorno al cantautore canadese Colin Huebert supportato da Erik Arnesen, Peter Carruthers e Shaunn Watt.  Nervous  è il terzo album in studio e uscirà il 20 Gennaio 2015. C’è il contributo di molti artisti di una certa caratura: Colin Stetson, Owen Pallett, JP Carter, Ryan Driver e altri.

8. Nite Fields – Prescription.  A due anni dall’ultimo 7” Vacation, si fanno risentire gli australiani Nite Fields che già vi avevamo presentato. Il 3 Febbraio uscirà l’album di debutto (via Felte Records) che si intitola Depersonalisation.”Prescription“, come le precedenti anticipazioni, mette in evidenza il background post-punk della band in prospettiva melodica.

9. Felpa – Inverno. In arrivo il 2 febbraio 2015 Paura (Sussidiaria / Audioglobe), secondo disco di Felpa, il progetto solista di Daniele Carretti degli Offlaga Disco Pax. Ad anticipare la pubblicazione, il 13 gennaio è uscito “Inverno”, il primo singolo distribuito in digitale da Sussidiaria insieme ad una personale versione di “Rimmel” di Francesco De Gregori. Paura è un insieme di note biografiche, sensazioni presenti e passate che scaturiscono da momenti apparentemente persi nel tempo ma che ineluttabilmente ritornano.

10. Iain Woods – Fiend. Iain Woods si presenta col suo vero nome e mette da parte il progetto Psychologist. Qusto mese è prevista l’uscita dell’album Psychologist (via Lovely Face for Radio). “Fiend” è un brano che mette in evidenza il suo approccio versatile al concetto di pop con elementi soul (la voce), atmosfera cupa e movimenti ritmici “avant”.

11. Mondo Naif – Thc. A quasi 5 anni dall’ultimo lavoro Essere sotterraneo, ritornano i Mondo Naif. Il nuovo album della band trevigiana si intitola Turbolento ed è uscito due giorni fa via Dischi Bervisti, DreamingGorilla Records e Go Down Records.

12. Hessien – Prometheus. A un anno dall’ep Calcifer, ritorna il progetto Hessien che comprende i compositori Tim Martin e Charles Sage (noto con i moniker Maps and Diagrams, Atlantis, Black Elk, yOt0). Il nuovo album si intitola Your Empire, In Decline ed è uscito il 15 Gennaio 2015 via The Long Story Recording Company, la reincarnazione dell’ottima (e defunta) Twice Removed (nota per le produzioni di eccellenza in campo ambient-drone e neoclassical).

13. Hotel Neon – The Eye’s MindHotel Neon è il progetto dei gemelli statunitensi Michael e Andrew Tasselmyer. Il 16 gennaio è uscito l’omonimo album di debutto via la label giapponese Home Normal. “A Lament” mette in evidenza le strutture ambient immerse in un’atmosfera suggestiva e malinconica.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi