Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 27 aprile 2015

Deeper

The Soft Moon

Deeper

Genere: Synth-Wave, Avant-Songwriting

Anno: 2015

Casa Discografica: Captured Tracks

Servizio di:

A tre anni da Zeroes, ritorna il progetto di Luis Vasquez The Soft Moon. Il nuovo album si intitola Deeper ed è uscito il 31 Marzo 2015 via Captured Tracks.

Registrato agli Hate  Studios di Venezia con Maurizio Baggio, Luis Vasquez riversa (ancora una volta) nel suo progetto tutto ciò che tormenta la sua personalità, anche quello della solitudine artistica nel processo compositivo. Il lavoro con il produttore italiano ha permesso di spingere oltre la sua scrittura: “I’ve never worked so closely with someone before. Working with Maurizio felt right and I completely opened up to him during the entire process. I finally felt the urge to express myself more verbally with this record and I was able to focus more on songwriting rather than just experimenting with soundscapes.”

La voce assume un ruolo importante, emerge (quasi) con chiarezza dal caos strumentale come dimostra un brano come “Far“, che proietta il back-ground post-punk in chiave noise (riscontrabile anche in “Try” e nella struttura dark-wave di “Without”), e soprattutto in “Wasting” che pone invece l’attenzione sulla spinta dei synth (notevole anche in “Desertion” e poi “Feel” con uno livello ritmico molto alto).

La linea di continuità è rappresentata da brani come “Black” (una delle più abrasive del disco) e l’irregolare “Wrong” che rilanciano i riferimenti (post-) industrial. “Deeper” è probabilmente il brano che maggiormente, con le sue dissonanze e richiami “primitivi”, ricalca questo approccio stilistico. Epica chiusura con “Being” che inizia con una sorta di progressione ritmica per concludersi con un appiattimento rumoristico dal forte impatto.

Un’intensa esplorazione di se stesso che conferma il suo enorme talento di trasferire l’oscurità nella musica con efficacia che non lascia spazio alla banalità. Detto semplicemente in poche parole: sempre uguale e sempre diverso. Una colonna portante del suono contemporaneo.

Voto: 7,7/10

Tracklist:

  • 1 · Inward
  • 2 · Black
  • 3 · Far
  • 4 · Wasting
  • 5 · Wrong
  • 6 · Try
  • 7 · Desertion
  • 8 · Without
  • 9 · Feel
  • 10 · Deeper
  • 11 · Being

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi