Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 10 aprile 2013

Depeche Mode

Depeche Mode

Delta Machine

Genere: Synth-Pop

Anno: 2013

Casa Discografica: Columbia

Servizio di:

Reduci da un deludente lavoro quale è stato Sounds of The Universe,molte erano le perplessità che accompagnavano l’uscita del nuovo album dei Depeche Mode. Tuttavia, senza strafare, il trio inglese ha saputo una volta di più dimostrare di poter essere sulla cresta dell’onda e di confermare l’indiscutibile titolo di re del synth-pop dagli anni 80 a oggi.

Nelle dichiarazioni di accompagnamento all’uscita del disco più volte Gore e Gahan si sono lanciati in dichiarazioni volte a sottolineare le somiglianze dell’album  con le gemme Songs of Faith and Devotion e Violator (il migliore della loro discografia a mio parere): mentivano? Sì e no. Se questi erano contraddistinti da testi e musicalità estremamente intime,volte a esporre al grande pubblico la sfera più privata e fragile dell’anima del gruppo, Delta Machine pare invece proseguire la strada maestra di Playing the Angels e Sounds of The Universe, sostituendo all’uso della chitarra quello massiccio dei synth al punto da considerare questo un vero e proprio album minimal electro-pop; una naturale evoluzione del sound che li ha resi famosi nei primi anni ’80.

Non pare illogico parlare di “electro-blues” in certi pezzi (“Slow” in primis) che hanno mostrato una dimensione più personale del terzetto inglese che non rende azzardato il paragone fatto dai nostri con quegli album che sono le vere e proprie pietre miliari della loro discografia e di quella dell’elettronica mondiale.

L’inizio con “Welcome to my World” sembra fatto per aprire un concerto : sonorità elettroniche soffuse e delicate scaldano l’atmosfera per l’inconfondibile voce di Gahan,profonda come sempre,accompagnata successivamente da raddoppi di voci e suono in crescendo, in grado di accendere la platea. Di seguito i due pezzi che stanno passando regolarmente in radio agli antipodi fra loro. Prima  “Angel” che è stata la vera e propria anticipazione del loro lavoro girata per tanto tempo con video al seguito in cui si riportavano frammenti di vita in studio del gruppo inglese durante la registrazione dell’album; è palesemente un pezzo elettronico e dalle sfumature danzerecce.

Poi  c’è “Heaven” che invece riconduce a un’atmosfera molto più intimista e tranquilla,quasi onirica. Molto simili tra loro “Secret to the End” e “My Little Universe” che  esaltano una volta di più i synth e la voce di Gahan e accompagnano l’ascoltatore allo spartiacque dell’album ovvero “Slow”, pezzo a cui abbiamo accennato prima e che isola l’ascoltatore dal mondo di suoni da discoteca dei prezzi precedenti e in cui il suono pare più verosimilmente ricondurre alla chitarra. I brani successivi seguono  i binari tracciati dalla band di Basildon,spaziando tra l’imporsi delle sonorità più propriamente danzerecce (“Soft Touch/Raw Nerve”, ”Alone”,”Should Be Higher” e “Smoothe My Sould”) e suoni più calmi e volti a esaltare la sfera personale  (“The Child Inside” e “Goodbye”).

Il delta,è solitamente utilizzato per indicare un cambiamento,una mutazione dal passato, addirittura evoluzione. Ed effettivamente Delta Machine risulta una,tanto logica e naturale (quanto non scontata) evoluzione di quanto fatto vedere dal terzetto inglese dal 2005 con l’uscita di Playing The Angel, estremamente raffinata e piacevole e che ben resiste agli ascolti. Un buon lavoro che potremo goderci dal vivo il 18 e il 20 Luglio.

Voto: 7,2/10

Tracklist:

  • 1 · Welcome To My World
  • 2 · Angel
  • 3 · Heaven
  • 4 · Secret To The End
  • 5 · My Little Universe
  • 6 · Slow
  • 7 · Broken
  • 8 · The Child Inside
  • 9 · Soft Touch/Raw Nerve
  • 10 · Should Be Higher
  • 11 · Alone
  • 12 · Soothe My Soul
  • 13 · Goodbye

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi