Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 7 gennaio 2014

Lasertom

Lasertom

DRIFT

Genere: Elettronica, Psych-Funk, Nu Disco

Anno: 2013

Casa Discografica: Juno Records

Servizio di:

Siamo abituati a progetti le cui note biografiche scarseggiano. Di Lasertom sappiamo pochissimo infatti. Artista (o forse più di uno) che proviene da Dublino. Drift è l’album di debutto e ha attirato subito l’attenzione per l’approccio “cubico” che emerge dall’ascolto.

Nel corso delle nove tracce vengono sviluppati più temi musicali ma il risultato è compatto e stilisticamente delineato. L’elettronica si fonde in varie sfumature perdendosi nelle atmosfere 70′s e 80′s (“Maelstrom” è l’esempio più significativo di tutto ciò): non c’è nostalgia ma piuttosto una consapevolezza di cavalcare l’onda della modernità (ri)acquisita di alcuni ambiti musicali.

Ritroviamo ritmiche funk (Subito riscontrabili in “Drift“) che si miscelano con linea psichedelica accentuata in alcuni pezzi; sino al punto di sfiorare la space-music e di massimizzare questo processo arrivando alla distensione tantrico-ambientale di “Note to Self“. Ma c’è dell’altro: c’è un richiamo alla disco (forte in “All the Time“), con molto garbo ed eleganza,  che si fonde bene con tutto il corpo delle composizioni (le raffinate “Surprise” e ”Call”). In “Innerspaceman“, la componente vocale aggiunge anche una nota pop che non stona affatto. Anzi.

C’è un potenziale importante in questo progetto ed emergono soprattutto due aspetti per quale l’elogio è d’obbligo: da una parte si è evitato di banalizzare una moda; il tentativo di imporre il proprio stile ha prodotto buoni risultati. E poi c’è una precisione (senza meccanizzazione) nella costruzione dei brani che si incrocia anche con il tocco raffinato di alcuni brani. Margini di miglioramento ampissimi, ma siamo di fronte a un debutto soddisfacente che diligentemente non cerca di coprire il livello di derivazione.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Dirft
  • 2 · Innerspaceman
  • 3 · All the time
  • 4 · Surprise
  • 5 · Maelstrom
  • 6 · No Play
  • 7 · Note to Self
  • 8 · Call
  • 9 · Norwegian Pine

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi