Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 13 marzo 2013

Rhosyn

Rhosyn

Elbow of Capture

Genere: Vocals, Neoclassica, Songwriting

Anno: 2013

Casa Discografica: Blessing Force

Servizio di:

La voce è un aspetto sicuramente fondamentale per la riuscita di una carriera. Ma non sempre basta. Ma ci sono i casi in cui l’aspetto vocale diventa determinante anche nella composizione, la trascina e ne diventa lo strumento aggiunto. E questo può portare a risultati notevoli se associata alla capacità di comporre.

Con l’ep di debutto Elbow of Capture segue questa strada  Rhosyn, moniker di Rose Dagul, compositrice con base ad Oxford e che vede nella gestione della voce eclettica e cangiante il suo punto di forza. Ma non è tutto: emergono capacità di scrittura e sa suonare il violoncello, strumento fondamentale che caratterizza il suo stile cantautorale che si rivela melodico e non rinunciatario alla sperimentazione.

Potrete notarlo nell’iniziale “Glass” come l’elemento vocale sia essenziale (musica quasi totalmente assente) e di come dia rilievo e tridimensionalità alle parole “For all the mountains that we climbed without Fear of death/And all the times that we swam out of Our depth“. In “Birds” entra il violoncello in punta di piedi, ma la Dagul dimostrerà creatività nell’uso di questo nel finale del brano. “Volcano” crea sublimi atmosfere ambientali con successive soluzione ritmiche irregolari che danno spazio anche ad altri strumenti. Senza ombra di dubbio il miglior brano dell’ep.

Il Violoncello si fa teso in “Eurydice” e sarà smorzato parzialmente dall’ingresso del piano nel finale. La conclusione è con “Since the Air Became Frantic“: teatrale, drammatica e pur sempre armoniosa e suggestiva. Con Elbow of Capture, Rhosyn entra di diritto fra i nomi da tenere d’occhio: il suo approccio totale e vario alla musica, le capacità canore e di scrittura, l’intensità dell’interpretazione sono un notevole biglietto da visita che sono convinto porterà la compositrice britannica molto lontano.

 

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Glass
  • 2 · Birds
  • 3 · Volcano
  • 4 · Eurydice
  • 5 · Since the Air Became Frantic

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi