Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 30 maggio 2013

FuoriLuogo Festival è ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Officine Carabà.  Si terrà a San Damiano d’Asti e si terrà il 14, 15 e 16 giugno.  Tra i nomi principali ci saranno Turin BrakesJames Walsh degli StarsailorCatherinne DunnePeter Murphy di Rolling Stone UK e molti altri. Di seguito vi proponiamo il comunicato con tutti i dettagli sul festival. Per maggiori informazioni: www.fuoriluogofestival.com

LocandinaFuoriLuogoWeb

Dopo la prima edizione dello scorso anno torna, organizzato dall’Associazione Culturale Officine Carabà, il FuoriLuogo festival, un evento unico in Italia all’insegna della multiculturalità e con un programma di respiro internazionale che attinge dai “salotti buoni” della migliore letteratura, arte e musica europea. Tre giorni ad ingresso gratuito nella splendida cornice del borgo medioevale di San Damiano d’Asti, trasformato per l’occasione in una vera e propria città dell’arte, per un’esperienza a 360 gradi con eventi e mostre che si snoderanno per tutte le sue vie e piazze. Tra gli ospiti musicali diverse band di riferimento a livello internazionale che porteranno sul palco del FuoriLuogo le atmosfere ed il sound dei migliori club europei. Tra di loro Turin Brakes (unica data estiva italiana), Marble Sounds (prima data assoluta in Italia), Smoke Fairies (prima data assoluta in Italia) e James Walsh (già cantante degli Starsailor), affiancati a nomi italiani che hanno saputo conquistarsi seguito e credibilità oltre i confini nazionali, quali Fabrizio Cammarata e King of The Opera. Anche la sezione dedicata agli incontri pomeridiani sarà ricchissima, con ospiti quali l’ex calciatore e commentatore sportivo Jose Altafini, la modella e conduttrice olandese Ellen Hidding, la scrittrice irlandese Catherine Dunne, la storica firma di Rolling Stone UK Peter Murphy, il fumettista belga Philip Paquet e moltissimi altri.

Per rendere il festival un’esperienza a 360 gradi non mancherà un’offerta enogastronomica di primissimo livello, a partire dal  ”Fuori Menu” proposto ogni sera dalla Proloco di San Damiano, un viaggio culinario del tutto “fuori luogo” tra sapori che non ci si aspetterebbe mai di trovare da una Proloco su una piazza di paese. A completare l’offerta le zone “Asti Hour” – dove si potranno gustare cocktail – e “Barbera Lounge”, dove in collaborazione con Coldiretti Asti ci si potrà lasciare guidare in un viaggio attraverso la barbera d’Asti d.o.c.g.

Da un punto di vista concettuale gli incontri saranno divisi in sezioni tematiche: “fuori di testo” è la sezione dedicata agli incontri per i bambini, mentre “il pesce fuor d’acqua” vedrà l’incontro con un personaggio che si racconta o esprime una posizione controcorrente per stimolare dibattiti. “Luoghi non comuni” prevede convegni e seminari che conducano alla scoperta di nuovi punti di vista, “trappola per topos” racconterà personaggi attraverso incontri, reading e esibizioni originali, mentre “visioni e revisioni” racchiude  esposizioni e installazioni di illustratori, fotografi e artisti accomunati dal gusto per la sorpresa e la rielaborazione visiva. Infine “stereo-tipi” proporrà concerti ed esibizioni live di band e musicisti in grado di portare al festival le atmosfere e il sound dei migliori club europei. Un focus particolare verrà dedicato anche ai due paesi ospiti, l’Olanda e l’Irlanda (in collaborazione con le rispettive ambasciate), con le sezioni “Tuliplano” e “Il cielo sotto l’Irlanda”.

In tutto il borgo di San Damiano durante i tre giorni del festival sarà presente grazie a PlaceJam il free wi-fi, con alcune interessanti iniziative collegate tra cui “Instareportage”, in cui saranno gli stessi spettatori a diventare reporter del festival pubblicando le proprie foto su Instagram, le migliori delle quali verranno premiate e “Under my Umbrella” in cui Davide De Martis, resident artist del Festival, realizzerà una serie di inusuali ritratti fotografici degli ospiti del Festival. Anche i più piccoli potranno trovarsi infine a loro agio nello spazio “Il vizio del gioco”, pensato appositamente per loro.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi