Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 26 maggio 2015

unnamed (23)

A più di un anno dall’uscita dell’ottimo The Cold Summer of the Dead, Junkfood tornano sulle “scene” per una collaborazione con Enrico Gabrielli dei Calibro 35. Una sessione-omaggio (di tre brani) di rilettura dei lavori di Piero Umiliani. E’ disponibile in free download e streaming a questo link. Questo è il primo volume di una serie di tributi ai grandi compositori di colonne sonore.

Le strade di Enrico Gabrielli e dei vari membri dei Junkfood si sono incrociate più volte in passato in una molteplicità di contesti e collaborazioni (Calibro 35, Incident on south street, UPM, ecc.) ma mai le due entità si erano trovate, per così dire, sotto lo stesso tetto. Fortunatamente l’occasione si palesa grazie al Festival HalloBigallo 2014 incentrato attorno alla figura di Piero Umiliani, che invita entrambi ad esibirsi con la preghiera di includere alcune riletture in chiave personale dal repertorio del maestro. 

L’occasione è troppo ghiotta e decidono di presentare assieme tre brani in quintetto. Purtroppo, Enrico viene colpito da un problema personale ed è costretto a dare forfait per il concerto, ma l’idea continua a ronzare nella testa dei cinque, che decidono di incontrarsi per registrare ugualmente il materiale. Così, ad inizio 2015, si riuniscono al Vacuum Studio di Bruno Germano (IOSONOUNCANE) a Bologna ed incidono in un’unica session i tre brani in presa diretta su nastro analogico, per aggiungere un tocco di filologia all’intera operazione. Il risultato supera le aspettative, le splendide musiche di Umiliani vengono stravolte e filtrate dalla sensibilità dei cinque, pur conservando la loro inequivocabile identità come sempre accade quando si tratta di grande musica.

L’entusiasmo è tale che decidono di farne un’iniziativa editoriale vera e propria. È così che nasce “Italian Masters”, una serie di piccole monografie dedicate alle figure di alcuni tra i più grandi compositori italiani di colonne sonore, di cui questa su Umiliani costituisce il primo volume. La collana, a frequenza variabile dati i molti impegni delle parti in causa, verrà ampliata da altri capitoli su altrettanti orgogli nazionali della musica per film. In un momento così stagnante e sconfortante per il paese, un’iniziativa che fa bene al cuore e alle orecchie.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi