Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Gloom sunday | Pubblicato il 2 novembre 2014

Gloomy Sunday, il nostro inserto della domenica, si fa in tre parti. Quattro articoli che vanno a riassumere la settimana e portano contenuti aggiuntivi:

1) Lo Spazio dedicato ai migliori Artwork della settimana;
2) I Migliori Video della settimana;
3) Il Focus Reloaded: un disco ricordato durante la settimana e quattro che compiono rispettivamente 10, 20, 30, 40, 50 anni.
4) Waiting For:  Uno spazio dedicato alla musica che verrà; da nomi storici che mancano da tempo dalle scene ad emergenti che potrebbero rappresentare il futuro della scena nazionale ed internazionale sino ad uscite future di artisti che riteniamo rilevanti. Un contenitore del futuro.

WAITING FOR…Lonelady, Pond, Katie Gately

Lonelady

Lonelady. Lonelady è lo pseudonimo di Julie Campbell, proveniente Manchester. E la sua provenienza si sente tutta nelle sonorità considerata la forte influenza post-punk dei suoi pezzi. Nerve Up fu uno dei dischi migliori del 2010 e uscì per la prestigiosa Warp. Aspettavamo da tanto il suo ritorno e il 17 Novembre uscirà il suo nuovo singolo “Groove It Out” che mette in mostra un suono indirizzato su dinamiche electro dai ritmi sostenuti.

Pond. A un anno dall’uscita del secondo lavoro in studio Hobo Rocket, i Pond annunciano l’uscita del nuovo album. Si intitolerà Man It Feels Like Space Again e uscirà a fine gennaio del 2015. “Elvis’ Flaming Star” è il primo singolo estratto. Vi ricordiamo che Pond è il side project di alcuni membri dei Tame Impala (la formazione attualmente comprende Nick Allbrook, Jay Watson, Joseph Ryan, Jamie Terry e Cam Avery).

Katie Gately. Continua la serie di 12” pubblicati dalla Fat Cat Records. L’ultima protagonista è la sound designer e cantante statunitense Katie Gately. E’ disponibile lo streaming di “Pivot” che mette in evidenza la natura sperimentale della sua musica sia dal punto di vista vocale (la variegata elasticità) e sia a quello dell’arrangiamento che risulta frammentato e sviluppato su diversi livelli.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi