Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 27 marzo 2014

JMoon_cover

J Moon

Hidden Garden

Genere: Folk, Sperimentale

Anno: 2014

Casa Discografica: Bosworth Music

Servizio di:

La Blanche Alchimie si è rivelato un albero produttivo, con due succulenti frutti maturati in questo 2014. Dopo il debutto molto convincente di Federico Albanese, il 21 Marzo è uscito il primo ep dell’altra metà del gruppo: Jessica Einaudi aka J Moon.

Si intitola Hidden Garden e vede il suo ex socio collaborare come produttore, arrangiatore e polistrumentista. Insieme a lui il musicista di Chicago Joe Smith, alla batteria e alle percussioni. L’ep è stato mixato da Tilman Hopf, presso Chèz Chèerie, studio di Pc Nackt (produttore di Apparat) e masterizzato da Francesco Donadello (Giardini di Miro’) al Calyx Studio di Berlino, dove Jessica vive e lavora dal 2012.

I mondi segreti, la ricerca e la scoperta sono i temi centrali del lavoro che si riflettono automaticamente nella composizione: l’utilizzo di strumenti giocattolo sono l’esempio più evidente di questo aspetto. Infatti si parte da strutture e sensazioni folk per continuare con sovrapposizioni fluide che incrementano la varietà di sfumature dell’ep. Il risultato è un intreccio variegato ma omogeneo e il cui filo conduttore è la classe vocale dell’artista milanese. Il tutto si ritrova nel brano finale “With You“, il migliore dei quattro, che sfodera una complessità stilistica ben organizzata ed efficace dal punto di vista emotivo.

Hidden Garden“ è il brano che più si sintonizza sull’apparato tradizionale del genere di riferimento; mentre il primo brano “Poison” mette in evidenza il tentativo di destrutturazione con il doppio filone ritmico e la profondità vocale che creano lo strato ambientale aggiuntivo. L’armonia e la melodia non mancano e trovano maggiore spazio in “Among the Walls“.

Jessica Einaudi è stata brava nell’estrapolare parte del lavoro fatto col suo gruppo per trasportarlo in una dimensione personale e mettendo le basi per un suono riconoscibile e che ha il pregio di avere strutture solide ma capaci di assorbire ogni tipo di contaminazione. Si prospetta un primo full-lenght di notevole interesse.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Poison
  • 2 · Among the Walls
  • 3 · Hidden Garden
  • 4 · With You

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi