Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Hidden Sounds | Pubblicato il 18 marzo 2013

Ecco la raccolta di tutte le proposte di Mario Esposito per la rubrica serale Hidden Sounds: un viaggio in pillole alla scoperta di nuove sonorità e interessanti nomi della musica alternativa. Questo è il primo capitolo del 2013.

 bdf7a473-2ecc-41a1-b28c-74bdfd0afa93wallpaper

11/03 – Funny Death

Funny Death è il primo artista di questa nuova serie di Hidden Sounds. Pseudonimo del libanese Jad Mroué, classe 1992, il progetto Funny Death si muove sui territori tipici dell’ambient e del dream-pop, in quella che potrebbe essere definita una complessa e articolata “elettronica da cameretta”.

Link:

http://funnydeath.bandcamp.com

http://www.facebook.com/funnydeathofficial

Tre i lavori pubblicati tra il 2012 e il 2013, “Start at the end”, “Limits” e “Blackout EP“, tutti scaricabili ad offerta libera: proprio dal più recente, vi facciamo ascoltare “Crappy trap“, brano dalle ritmiche potenti ed incalzanti.

Il secondo brano che vi proponiamo dai lavori del libanese Funny Death è estratto da “Limits“, album rilasciato sul finire dello scorso anno, e si intitola “Space burial“.

13/03 – Yes Yes Hobbyhorse

Si chiamano Yes Yes Hobbyhorse e sono un giovane trio proveniente dal Canada. Freschi di debutto con un ep intitolato “The dead sir“, gli Yes Yes Hobbyhorse propongono un indiepop originale, influenzato tanto dalle melodie sixties quanto dall’irruenza del punk ed arricchito dall’ampio uso del pianoforte.

Link:

http://thatsnoblog.com

http://fakefour.bandcamp.com/album/the-dead-sir-2

https://www.facebook.com/pages/Yes-Yes-Hobbyhorse/165619086809069

Il primo brano che vi facciamo ascoltare è la traccia di apertura dell’ep “The dead sir” e si intitola “Whores and thieves still need a place to live“.

La seconda traccia che estraiamo dall’ep “The dead sir“, esordio dei canadesi Yes Yes Hobbyhorse uscito a fine 2012, è “Like borrowed clothes“.

15/03 – Junie Sparks

Junie Sparks è Sara Harvey, cantautrice e polistrumentista australiana di Melbourne, che intraprende la carriera solista dopo un’esperienza come tastierista nella band di suo fratello. La sua musica è ricollegabile all’ambito dell’electro-pop e del dream-pop, ricca di effetti e sintetizzatori che bene si incastrano nei freschi schemi vocali di Sara.

Link:

http://juniesparks.com

http://juniesparks.bandcamp.com/

I run over you” è l’ep di debutto di Junie Sparks e il primo brano che vi proponiamo si intitola “In the dark“.

Ancora da “I run over you“, ep d’esordio dell’australiana Junie Sparks, vi facciamo ascoltare la title-track, nonché brano d’apertura dell’album.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi