Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 26 giugno 2014

moro-musica-streaming-home-pastorals

Moro & The Silent Revolution

Home Pastorals

Genere: Folk, Songwriting

Anno: 2014

Casa Discografica: Gammapop

Servizio di:

Arriva a quasi due anni di distanza dal precedente lavoro, e anticipato dall’ep Homegrown realizzato come colonna sonora del programma televisivo Orto e Mezzo (sul canale Laeffe), l’ultima fatica di Massimiliano Morini, in arte Moro, affiancato per l’occasione dai compagni di viaggio The Silent Revolution (Lorenzo Gasperoni, Franco “Francobeat” Naddei e Denis Valentini).

Indie-folk bucolico e solare, la musica di Moro sembra aver ormai acquisito una propria solida identità, pulita e senza eccessi, concentrata su una ricerca melodica e compositiva efficace, pur senza l’intenzione di mostrarsi necessariamente rivoluzionaria.

Ora aperto a partiture più festose, ora rivolto a divagazioni intimiste, Moro si muove ormai con la sicurezza di un veterano in quelle che sono le sue ambientazioni tipiche, figlie di quella scuola cantautorale particolarmente feconda al di là dell’Oceano.

Chitarre allegre e un dinamico handclapping aprono le danze con “City pastoral”, un brano che trasporta immediatamente l’ascoltatore in un immaginario scenario di campagna, tra fili d’erba e accecanti raggi di sole, nel quale la musica di Moro si colloca come protagonista ancor più che in veste di semplice colonna sonora.

Il tratto di fondo non cambia nelle successive “You deserve” e “Blamelessness”, nelle quali tuttavia le sonorità si arricchiscono di ulteriori sfumature pop di stampo british, per poi cedere il passo alla vena più riflessiva di Moro, che in pezzi eleganti come “Down”, “Holy darkness” e la title-track “Home Pastorals” trova la sua naturale espressione, delicata e toccante senza mai appesantire troppo i toni.

I ritmi apparentemente scanzonati di “Wooden Soul” e “Home away” mantengono l’ascolto nel solco di vibrazioni positive dalle quali lasciarsi coinvolgere senza remore, allo stesso modo in cui la tenue carezza di “Sunkid” o la vena country-blues di “Spike Milligan 2” regalano preziosi attimi di intimo ripiegamento, che sfociano con estrema naturalezza nei due episodi di chiusura, “The years” e “Golden”.

Lavoro che sembra racchiudere in sé diverse anime, tutte però pronte a remare verso la stessa isola fatta di sogni e riflessioni, Home Pastorals ha la capacità di crescere ascolto dopo ascolto per mostrarsi, infine, in tutta la sua piacevolezza, come scrigno di un folk forse non sempre imprevedibile ma figlio di un’abilità di scrittura e di una sensibilità al di fuori del comune.

 

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · City pastoral
  • 2 · You deserve
  • 3 · Blamelessness
  • 4 · Down
  • 5 · Holy darkness
  • 6 · Wooden soul
  • 7 · Home away
  • 9 · Sunkid
  • 10 · Home pastorals
  • 11 · Spike Milligan 2
  • 12 · The years
  • 13 · Golden

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi