Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 5 febbraio 2014

benoit

Benoit Pioulard

Hymnal Remixes

Genere: Elettroacustica, sperimentale

Anno: 2014

Casa Discografica: Lost Tribe Sound

Servizio di:

Il Remix sta diventando un espediente molto concreto ed efficace per dare nuova luce non sono a singoli brani ma anche ad interi album. La rivisitazione del lavoro di un artista esaltando la base e (spesso) dando contemporaneamente una prospettiva diversa di composizione.

Risultati efficaci, da questo punto di vista, si riscontrano nell’edizione remix di Hymnal di Benoit Pioulard (che sta per tornare con il suo nuovo progetto Orcas), fra i protagonisti dell’anno appena concluso. Il suo idillio compositivo, che si esprime con la commistione elegante fra folk ed elettronica, si trasforma in un laboratorio musicale racchiuso in un doppio album.

I protagonisti di questo “evento” sono nomi altrettanto talentuosi che vi abbiamo presentato in questi anni: pensate  a WIlliam Ran Fritch, Squanto, Fieldhead, Loscil, Graveyard Tapes, Segue, Field Rotation e altri. Grandi interpreti che hanno saputo cucire su se stessi i brani, senza intaccare la linea compositiva di Thomas Meluch.

Ritroviamo tutti gli umori e le sfumature dell’elettronica migliore contemporanea: c’è la purezza di James Murray in “Gospel” e di Widesky in “Knell”, il flusso caotico di Segue in “Censer” (con la quale si è cimentato anche Field Rotation in un’ottica più elegante e pulita), il rimbalzo future sound di Fieldhead in “Mercy“.

Non mancano i tratti evocativi che si ritrovano in un brano come “Margin” (ottimo il lavoro di Ruhe) o nella stratificazione di “Reliquary” di Part Timer o ancora in “Homily” (resa sublime dai Cock & Swan).

Un condensato di qualità molto elevato che rispecchia non solo il lavoro di Benoit Pioulard ma anche l’anima sensibile di un’etichetta come la Lost Tribe Sound che ha messo “in piedi” tutto questo.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Mercy (Fieldhead Remix)
  • 2 · Margin (William Ryan Fritch Remix)
  • 3 · Excave (Squanto Remix)
  • 4 · Litiya (The Green Kingdom Remix)
  • 5 · Homily (Cock & Swan Remix)
  • 6 · Florid (Brambles Remix)x
  • 7 · Censer (Field Rotation Remix)
  • 8 · Reliquary (Part Timer Remix)
  • 9 · Margin (Zachary Gray Remix)
  • 10 · Foxtail (Graveyard Tapes Remix)
  • 11 · Hawkeye (The Remote Viewer Remix)
  • 12 · Censer (Segue Remix)
  • 13 · Knell (Widesky Remix)
  • 14 · Florid (Loscil Remix)
  • 15 · Foxtail (Radere Remix)
  • 16 · Gospel (James Murray Remix)
  • 17 · Reliquary (Benoît Honoré Pioulard Remix)
  • 18 · Margin (Ruhe Remix)
  • 19 · Gospel (Window Magic Remix)

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi