Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 16 novembre 2014

MI0003701962

Inventions

Inventions

Genere: Ambient, Sperimentale

Anno: 2014

Casa Discografica: Temporary residence Records

Servizio di:

Alla Temporary Residence Records saranno stati contenti quando Matthew Cooper, aka Eluvium e Mark T. Smith degli Explosions in the Sky hanno messo sul piatto la loro proposta: una collaborazione. E non una di quelle da ”una botta e via” ma un disco per intero. Le tracce sono otto, né più né meno, tutto ben calibrato e centellinato, un disco strumentale che si racconta da solo senza bisogno di voci umane ad irrompere nel fiume di suoni.

Ad aprire le danze di Inventions è “Echo Tropism” che pare una vera e propria intro, dolcissima, tenue, un perfetto sottofondo per viaggi notturni e giornate di cielo terso. Si collega quasi naturalmente al brano successivo, “Flood Poems” che risulta più carico di melodie, tra i sintetizzatori e una chitarra quasi ipnotica che ci regala il suo riff pieno di riverbero. L’atmosfera si fa misteriosa, ricca di immagini di luoghi lontani, di laghi e paesaggi silenziosi, evocati dal caldo velo sonoro di ogni traccia. Anche la successiva ”Entity”, il primo singolo estratto, segue il filone ambient che non è fermo su stesso: è meravigliosamente genuina e raffinata, con una coda finale colma di rumori e una chitarra che timidamente accenna qualche nota.

Luminous Insects” e ”Peaceable Child” calcano in maniera fedele lo stile di Eluvium, riprendendone le sonorità e gli arrangiamenti minimali ma comunque ricchi, con l’aggiunta fondamentale, in “Peaceable Child”, di un beat poco aggressivo e quel mix di suoni apparentemente confusi che prendono forma mano a mano che il disco scorre. Gli ultimi tre brani sono più ritmati e dinamici, senza perdere il senso che hanno all’interno di tutto il quadro sonoro: ”Sun Locations/Sun Coda” in primis, poi “Recipient” (fra i brani più significativi dell’album) e l’ultima ”Psychic Automation”.

Inventions è un ottimo disco, quasi paragobaile a quel piacere che si prova a stare sotto le coperte, d’inverno, quando fuori piove. E se da una collaborazione di questo livello possiamo aspettarci solo il meglio possiamo dire che ”fino a qui tutto bene.”

Voto: 6.8/10

Tracklist:

  • 1 · Echo Tropism
  • 2 · Flood Poems
  • 3 · Entity
  • 4 · Luminous Insects
  • 5 · Peaceable Child
  • 6 · Sun Locations/Sun Coda
  • 7 · Recipient
  • 8 · Psychic Automation

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi