Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 29 luglio 2013

HopkinsxImmunity

Jon Hopkins

Immunity

Genere: Elettronica, Ambient, Techno

Anno: 2013

Casa Discografica: Domino Records

Servizio di:

Abbiamo imparato a conoscere Jon Hopkins progressivamente, passo dopo passo, o meglio è lui stesso che si è svelato timidamente alle nostre orecchie nascondendosi dietro le spalle di tutta la scena musicale made in UK da dieci anni a questa arte, dagli Imogen Heap a Brian Eno, dai Coldplay a King Creosote. Il produttore originario di Wimbledon torna allora nel 2013 con il suo quarto album in studio, Immunity, che segue di quattro anni il predecessore Insides, primo lavoro realizzato sotto le ali della Domino Records.

 La capacità di Jon Hopkins mostrata nel saper collaborare con artisti tanto diversi tra loro rispecchia senza dubbio una delle sue caratteristiche principali, ovvero il saper maneggiare con estrema precisione stili tanto eterogenei ed arrangiamenti così distanti da sembrare, di primo acchito, quasi inconciliabili. E’ proprio qui che allora nasce e cresce il suo, personalissimo ‘stile’, o meglio quel mosaico di suoni che non sembra mostrare un’origine certa, definita, alla quale ricondurre tutte le complesse scelte musicali. Questo è dunque il processo alla base di Immunity, ovvero un viaggio attraverso panorami sempre nuovi, sempre diversi: si parte dalla cupa ritmica di We Disappear ed Open Eye Signal, per decollare nell’ossessiva bellezza di Collider, rimanendo poi a librarsi a mezz’aria tra le note eteree di Abandon Window.

 Ancora a metà album siamo già passati dall’oscurità della techno ai laser dell’elettronica all’ambient mistico e senza tempo; e abbiamo già capito che Immunity non è un album qualunque, ma uno dei lavori più raffinati ascoltati nella prima metà di quest’anno. D’altra parte ci aspetta ancora la seconda parte di Immunity, che vive ovviamente di un’eterogeneità che non sarà mai destinata a fermarsi, ad omologarsi. Prima Form By Fireflight rinasce dalle ceneri di Abandon Window con atmosfere notturne e pacifiche, poi Sun Harmonics tesse le fila di un’elettronica leggera che Immunity, brano finale, deve solo finire di ricamare.

 Immunity è un album vario ed articolato, che sicuramente può essere interpretato a diversi, anzi diversissimi livelli di lettura. In questo trova la sua forza, ma soprattutto la sua capacità di adattarsi alle situazioni, alle atmosfere più distanti, generando emozioni talora molto contrastanti tra loro. E’, in poche parole, uno di quei rari album in cui è l’ascoltatore in primis a dover trovare la propria, personale visione, la quale verrà costantemente, intelligentemente, messa in discussione da Mr. Hopkins stesso.

Voto: 7.8/10

Tracklist:

  • 1 · We Disappear
  • 2 · Open Eye Signal
  • 3 · Breath This Air
  • 4 · Collider
  • 5 · Abandon Window
  • 6 · Form By Firelight
  • 7 · Sun Harmonics
  • 8 · Immunity

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi