Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 25 marzo 2015

Orsi

Fabio Orsi

Just for a Thrill

Genere: Elettroacustica, Ambient-Drone

Anno: 2015

Casa Discografica: Home Normal

Servizio di:

Fabio Orsi è un artista che non ha bisogno di presentazioni e sul cui nome non spendiamo note biografiche: il suo nome è storia per chi segue il nostro sito. Un aspetto che ho sempre apprezzato del suo lavoro è la capacità di raccontare una storia, un momento, una sensazione su diversi livelli e in diverse forme senza perdere l’efficacia della comunicazione.

Just for a Thrill è il suo nuovo lavoro che è uscito a gennaio via Home Normal. Un’edizione limitata di 500 copie che contiene anche un booklet di 16 fotografie realizzate dallo stesso artista pugliese. La fotografia ha assunto un ruolo fondamentale nella sua carriera e solo qualche settimana fa vi abbiamo mostrato il suo talento in campo visivo: l’artwork, a proposito di questo, provoca subito un forte impatto visivo che si rifletterà negli otto movimenti di questo album. Un’ombra umana che si muove fra la luce e l’incombenza dell’assenza di essa.

Una sequenza di umori chiaroscuri che hanno come comune filo denominatore una ricerca delle trame elettroacustiche in prospettiva essenziale e posata, con un movimento ritmico calibrato e fortemente controllato (i quasi quindici minuti del quarto brano sono il manifesto di questa impostazione): pezzi centrali risultano il settimo movimento che introduce una malinconica quiete, la crescita d’intensità del terzo (che sembra seguire “cronologicamente” le sfumature cromatiche della foto), le piccole distorsioni del quinto atto e il minimalismo “in sospensione” della traccia conclusiva.

Questo nuovo album non è altro che la prosecuzione del suo lavoro da ricercatore: un’esplorazione della forma di comunicazione, che racchiude più dimensioni artistiche, che riesce ad essere anche più potente della parola stessa; se da un lato questo risultato è la natura della musica strumentale, dall’altro c’è la curiosità e la sensibilità di un artista che da anni ci ammalia con la sua scrittura “muta”.

Voto: 7,5/10

Tracklist:

  • 1 · Just for a Thrill
  • 2 · Just for a Thrill
  • 3 · Just for a Thrill
  • 4 · Just for a Thrill
  • 5 · Just for a Thrill
  • 6 · Just for a Thrill
  • 7 · Just for a Thrill
  • 8 · Just for a Thrill

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi