Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Live report | Pubblicato il 26 ottobre 2014

Freschi di pubblicazione del loro ultimo lavoro Mess, i Liars sono alle prese con un nuovo tour europeo. Sorvolo volutamente sulla prova del polistrumentista Wife, in supporto al trio newyorkese, alquanto fiacca e scialba.

liars1

Quando i Liars salgono sul palco si inizia a fare sul serio: l’apertura inaspettata con Perpetual Village lascia subito spazio a brani più danzerecci del nuovo album, il più elettronico fra quelli sin qui prodotti dalla band. Julian Gross si fa apprezzare per la sua precisione alla batteria, il suo stile quasi jazzistico, tutti aspetti che, forse anche a causa della produzione di Mess, su disco non vengono così valorizzati come dal vivo. C’è molto di campionato e poco di suonato nella prima parte del concerto, almeno sino a No Barrier Fun, con Aaron Hemphill al basso. Siamo al momento di svolta del concerto: Pro Anti Anti, fra house e industrial, e Can’t hear well, dove un tappeto di synth alla Suicide incontra una linea vocale alla Julian Casablancas, lasciano spazio a due brani da WIXIW, uno degli album più riusciti dei Liars. Per quanto quest’ultimo e Mess siano due album quasi opposti (il primo più etereo e meno immediato, il secondo più patinato e movimentato), la voce distorta di Angus Andrew e ritmi sempre serrati non fanno avvertire alcuna esitazione nel cambio da un brano all’altro, nonostante il caldo asfissiante della sala.

Dopo la consueta uscita di scena, la chiusura è affidata alle atmosfere shoegaze di Be Quiet Mt. Heart Attack! e all’assalto sonoro di Plaster Casts Of Everything, che concludono un live di un’ora e un quarto circa (una durata giusta a mio parere), senza dubbio coinvolgente, necessario a capire un altro volto dei Liars, più aggressivi e d’impatto dal vivo rispetto allo studio.

Setlist:

Perpetual Village
Vox Tuned D.E.D.
Boyzone
Mask Maker
No Barrier Fun
Pro Anti Anti
Can’t Hear Well
I’m No Gold
No. 1 Against The Rush
Mess On A Mission
Brats
Be Quiet Mt. Heart Attack!
Plaster Casts Of Everything

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi