Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Classifiche | Pubblicato il 29 dicembre 2014

E’ stato un altro anno ricco di proposte interessanti per quanto riguarda la scena nazionale. Etichette straniere che puntano sui nostri talenti che si occupano di “Altri suoni” nel quale rappresentiamo l’eccellenza, piccole etichette che producono artisti oramai consolidati e molte autoproduzioni di qualità . Tre tendenze che rimettono al centro la musica prima di tutto. Si confermano, senza bisogno di molte spiegazioni, Nada, Paolo Benvegnù, Dilaila, Teho Teardo e Cristina Donà che dimostrano la loro costanza alla qualità e ai dettagli di ciò che compongono. Fabrizio Testa, Junkfood e Dead Cat in a Bag hanno “sfornato” tre sophomore all’altezza dell’esordio. I debutti di Federico Albanese, Psycho Kinder, Futeisha rappresentano solo l’inizio di solide prospettive future. Menzione speciale per i C’Mon Tigre, che a mio parere hanno (auto)prodotto il miglior disco italiano (e non solo) di questa annata musicale, e per Xabier Iriondo presente con tre dischi. Ecco la mia lista dei 50 dischi italiani che maggiormente mi hanno colpito.

Cmon Tigre

C’Mon Tigre – C’Mon Tigre
Fabrizio Testa – Morire
Dead Cat in a Bag – Late for a Song
Junkfood – The Cold Summer of the Dead
Nada – Occupo Poco Spazio
Andrea Belfi - Natura Morta
Federico Albanese – The Houseboat and the Moon
Vessel – Le Difese
Stefano Guzzetti – At Home – Piano Book (Volume One)
Populous – Night Safari
Supervixens – Nature and Culture
Heroin in Tahiti – Canicola
Gigi Masin – Talk to the Sea
Francesco Giannico – Litania
Psycho Kinder - Il Tramonto Dell’Evidente
Federico Mosconi – Acquatinta
Dilaila – Tutorial
Cristina Donà – Così Vicini
Futeisha – Dannato
Xu & Rooms Delayed – Seaweeds
Davide Tosches – Luci della Città Distante
Ninos du Brasil – Novos Misterios
Cagna Schiumante – Cagna Schiumante
Giulio Aldinucci – Aer
Valerio Cosi – Sounds for Vajont
Paolo Benevegnù – Earth Hotel
Teho Teardo – Ballyturk
Silent Carnival – Silent Carnival
Veivecura – Good Morning Utopia
The Marigold – Kanaval
Clap!CLap! – Tayi Bebba
Giaridni di Mirò – Rapsodia Satanica
Tropic of Coldness – Demography of Data
Carlo Maver – Tracce d’Africa
Nichelodeon/Insonar - Ukiyoe (Mondi Fluttuanti)
Mattia Coletti – Moon
Carlot-ta – Songs of Mountain Stream
Tempelhof e Gigi Masin – Hoshi
Werner – Down Below on your own
Bologna Violenta – Uno Bianca
Av-k  - A Centripetal Fugue
Don Kixote – The Shipwreck Bag Show
Novanta – Best-Selling Dream
Bruno Bavota – The Secret of the Sea
Santo Barbaro – Geografia di un corpo
The Emerlad Leaves – The Emerlad Leaves
Kein – in Bloom
Non Voglio che Clara – L’amore che dura
Edda – Stavolta Come Mi Ammazzerai?
Francobeat – Radici
Sub Noir – Fake Memories
The Shape – Lonely Crowd

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi