Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 25 marzo 2013

Marazzita

Marazzita

Mi gioco i sogni a carte

Genere: Songwriting, Pop

Anno: 2013

Casa Discografica: La Fame Dischi

Servizio di:

Non mi dilungherò su La Fame Dischi perchè ben conoscete il nostro apprezzamento per le loro produzioni. Una label (indipendente per davvero) che privilegia soprattutto i progetti cantautorali come quello di Marazzita. 

Dopo E’ tutto gratis del 2011, l’inizio del 2013 ha visto il suo ritorno con un nuovo ep intitolato Mi Gioco i sogni a carte.  Hanno contrubuito al disco Tore Marazzita (basso e synth), Carlo Pronestì (chitarre elettriche), Michele Turco (batteria nel brano “Maledetto”), Alessandro Dell’Ammassari (chitarre nel brano “Maledetto”) e Gianluca Di Vincenzo (tastiere e synth in “Un balcone coi fiori”).

Un titolo emblematico che racconta i cambiamenti degli umori dei sogni e delle prospettive del futuro. Per la precisione, come viene indicato nel comunicato, sei canzoni tra i sogni, le illusioni e la realtà di un quasi trentenne alla ricerca di un “posto per essere”. Quello che più colpisce è la capacità di trasformare i pensieri in brevi racconti che acquisiscono efficacia anche grazie alle strutture sonore semplici e leggere ma non per questo superficiali e  forzatamente lineari. Infatti ci si imbatte spesso, nel corso dell’ep, in cambi di ritmo o di registro che non intaccano l’equilibrio fra cantautorato e pop.

Per questo durante l’ascolto potrete trovarvi davanti ai ritmi serrati di “Un balcone coi fiori”  o alla discontinuità e l’ecletticità di “Posters” o la distensione di “L’artista da giovane” (Il testo del brano è (nella parte delle strofe) tratto da “Ritratto dell’artista da giovane”); e ancora all’intensità malinconica di  ”Vai Via di qua“, che è il manifesto della bravura del cantautore calabrese nell’arte della leggerezza del racconto.

Ma il meglio dell’ep lo si ritrova in “Venderanno il mare” e “Maledetto (Ballata per Ciampi)”, entrambe con dei testi particolarmente brillanti e che rappresentano il culmine di una scrittura intelligente, il vero punto di forza di questo lavoro.

 

Voto: 6,5/10

Tracklist:

  • 1 · Maledetto (Ballata per Piero Ciampi)
  • 2 · Posters
  • 3 · Venderanno il mare
  • 4 · Un balcone coi fiori
  • 5 · Vai via da qua
  • 6 · L'artista da giovane

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi