Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 23 gennaio 2012

mmoths-ep1-545x545

MMOTHS

Mmoths EP

Genere: Elettronica, Ambient

Anno: 2012

Casa Discografica: SQE Music

Servizio di:

Concedetevi solo un po’ di tempo per fare un giro insieme a Jack Colleran, alias MMOTHS. Ennesimo esempio di come una buona strumentazione e le infinite risorse sul web possano portare alla nascita di nuovi spazi musicali, il giovanissimo irlandese inizia la sua attività appena due anni fa, portando prima in giro per le proprie terre le prime produzioni, arrivando via via in ambito sempre più internazionale – è giusto di qualche giorno fa la partecipazione all’SXSW, all’interno di un mini-tour a stelle e strisce. Altrettanto recente è l’uscita dell’omonimo EP, MMOTHS, già osannato dai vari Bon Iver e Flying Lotus e pronto per lo slancio decisivo.

Gli infiniti spazi aperti di THNX aprono MMOTHS - in un estasi di ambient sobria ma totalizzante – prendendo vita periodicamente grazie all’intervento di un synth quanto mai distante e lasciando intanto tutto all’immaginazione (date un’occhiata al video e capirete). Sei minuti che potrebbero durare in eterno; iniziano e si prendono tutto. Come da uno stato catatonico ci risvegliano le note di Summer, rotolandosi ancora in paesaggi sconfinati, sospinte dalle melodie estatiche di Superhumanoids e da un’elettronica che sembra ricalcare le orme di un Gold Panda sempre sullo sfondo, scrollandosi di dosso però ogni riferimento orientaleggiante.

If Only sorge velatamente dall’orizzonte in una composizione di sirene minimali, prende slancio ed introduce il loop iniziale di Heart, motivo predominante di tutto la traccia, al quale si sommano subito i mille mondi diversi, sfumati e cangianti, accennati dalla presenza eterea di Keep Shelly in Athens in un vortice di voci lontane che giungono da ogni dove. Uno tempo indefinito per stare a riflettere sul niente, un viaggio perenne ad occhi chiusi. Dream essenziale. Breaking Through ritrova se stessa in un miscuglio di cembali e rintocchi di campane, concludendo sempre con delicata sobrietà e calma misurata.

Cinque brani davvero costruiti ad arte, nati là dove l’elettronica (o ambient che sia) non mostra certo delle radici solidissime – almeno per ora – e che stupiscono sia per le atmosfere a cui si richiamano e che riescono ad evocare, sia per la limpida tranquillità con cui tutto ciò è stato realizzato. Sicuramente ci sarà da aspettarsi molto da MMOTHS, intanto ci dedichiamo interamente al suo EP.

Voto: 7,4/10

Tracklist:

  • 1 · THNX
  • 2 · Summer (feat. Superhumanoids)
  • 3 · If Only
  • 4 · Heart (feat. Keep Shelly in Athens)
  • 5 · Breaking Through

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi