Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 17 marzo 2015

Siskiyou

Siskiyou

Nervous

Genere: Alternative

Anno: 2015

Casa Discografica: Constellation Records

Servizio di:

Siskiyou è il progetto che ruota intorno al cantautore canadese Colin Huebert supportato da Erik Arnesen, Peter Carruthers e Shaunn Watt.  Nervous  è il terzo album che è uscito a fine gennaio via Constellation Records. Notevoli i contributi di artisti di una certa caratura: Colin Stetson, Owen Pallett, JP Carter, Ryan Driver e altri.

Scritto durante un periodo di particolare stress e tensione fisica e soprattutto psicologica, questo nuovo lavoro risulta un’altra perla di introspezione e del cantautorato dell’artista canadese. Questa volta però ritroviamo un’estetica rinnovata e un maggiore senso della contaminazione, anche grazie alla massiccia presenza della “famiglia” canadese che rende ricco questo album.

Non vengono abbandonate totalmente le strutture folk, presenti ma attenuate (l’intro di “Babylonian Proclivities“) e aleggia sempre una certa atmosfera ruvida (le impennate di “Wasted Genius“, la progressione “abrasiva” di “Jesus in 70s“, il fulmine dilatato di “Falling Down the Stairs“): l’intenzione sembra dirigersi sulla costruzione di una melodia elaborata, che punti sulla precisione della composizione (dai backing vocal al ricamo delle parti strumentali); una sensazione “pop” che attinge da varie epoche (la ballata “barocca” di “Bank Accounts and Dollar Bills (Give Peace a Chance) ” e quella sognante di “Nervous“, la leggiadria di “Oval Window“).

Deserter” è proprio la dimostrazione di questa evoluzione con un inizio “tirato” e la movimentazione ritmica successiva, tra sassofono e falsetto, tutto rivolto alla creazione di un tessuto armonico senza sbavature. “Violent Motion Pictures” è un pezzo centrale per la sua sofisticata semplicità, i contrasti, l’alto livello di controllo: uno specchio dell’elevato livello tecnico di questo album.

Un risultato finale che premia le intenzioni del collettivo canadese che è riuscito, senza forzature e mantenendo una propria identità, a dare  una nuova forma all’intimità del songwriting; tuttavia il livello derivativo del disco da un lato e una leggera ridondanza dall’altro rendono meno “perfetto” questo lavoro.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Deserter
  • 2 · Bank Accounts and Dollar Bills (Give Peace a Chance)
  • 3 · Wasted Genius
  • 4 · Violent Motion Pictures
  • 5 · Jesus In The 70's
  • 6 · Oval Window
  • 7 · Nervous
  • 8 · Imbecile Thoughts
  • 9 · Babylonian Proclivities
  • 10 · Falling Down The Stairs

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi