Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 11 novembre 2013

AlessioRiccio

Alessio Riccio

NINSHUBAR - From The Above To The Below

Genere: Elettroacustica, Sperimentale

Anno: 2013

Casa Discografica: Unorthodox Recordings

Servizio di:

Con la recensione del nuovo e maestoso lavoro dei Nichelodeon avevamo celebrato lo stato di salute della scena seprimentale italiana, movimento folto che arricchisce l’orgoglio verso la crescita di qualità della proposta alternativa del nostro Paese. Alessio Riccio è un altro tassello di questo mosaico.

Percussionista, batterista, compositore elettroacustico ma soprattutto scultore del suono. Il musicista fiorentino approccia la musica in maniera globale: nessun vincolo stilistico che gli permette l’esplorazione di più linguaggi, la loro articolazione, l’assemblaggio e la disgregazione di vari fattori che contribuiscono a costruire il suo racconto musicale.

NINSHUBAR – From The Above To The Below è il suo nuovo album e vede il contributo vocale di Monica Demuru e Catherine Jauniaux e la partecipazione del chitarrista Hasse Poulsen. Le diciotto tracce sono quasi frutto di unico pensiero che viene sviluppato con varie dinamiche. Ci si accorge subito dell’importante lavoro di scultura del suono e di come esso si muova.

C’è la scomposizione del ritmo (“D2 – (pre)Purifica le tue labbra“), giochi vocali su rotture stilistiche (“shbu Kubu – Maenads_Ninshubar/Premise_Nell’ira“, “T6B – Cerbiatta_Hieros Gamos_La saggezza ideale_Infiniti gli uomini“), movimenti rumoristici (“Da nemico ad amico, si parlò di un cane...”)  e dalla forte imponenza (l’evoluzione di “Angelus” e di “Esilio”, le accelerazioni della finale “(Re)Ishbu Kubu – Ninshubar/Autoremix_Come away“ ); le naturali incursioni ambientali dalle tinte oscure (“Solennità dell’ombra“, la tensione di “Bacchae”) e le naturali scomposizioni di derivazione jazz (“T6A – (Le) cattive compagnie “, “Profezia“, “D3 – Blessedness“).

Alessio Riccio dimostra di avere padronanza dell’intangibile: partendo da un suono concreto, con i vari mezzi a disposizione (collaborazioni comprese), va alla ricerca di forme musicali inesplorate ma che rivelano una struttura solida e dinamica. Una varietà di stili che convergono nell’unico vincolo dominante: la libertà d’espressione.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Da nemico ad amico, si parlò di un cane...
  • 2 · T6A - (Le) cattive compagnie
  • 3 · Ishbu Kubu - Maenads_Ninshubar/Premise_Nell'ira
  • 4 · Angelus
  • 5 · D2 - (pre)Purifica le tue labbra
  • 6 · Solennità dell'ombra
  • 7 · Bacchae
  • 8 · T6B - Cerbiatta_Hieros Gamos_La saggezza ideale_Infiniti gli uomini
  • 9 · Il cane e la (sua) nuova vita
  • 10 · Profezia
  • 11 · Esilio
  • 12 · Falso, anche in mezzo alla folla!
  • 13 · D3 - Blessedness
  • 14 · Purifica le tue labbra (in silenzio)
  • 15 · D4 - Cerbiatta/Reprise
  • 16 · Sull'affanno dell'uomo - (post)Purifica le tue labbra
  • 17 · D1 - Il cane e la (sua) soglia
  • 18 · (Re)Ishbu Kubu - Ninshubar/Autoremix_Come away

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi