Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 17 maggio 2012

oOoOO

oOoOO

Our Love Is Hurting Us

Genere: Chillwave, Witch-House, Ambient

Anno: 2012

Casa Discografica: Triangle Records

Servizio di:

Ti perdi in labirinti di giornate senza fine dietro a lavori interminabili e studi più che intricati, ed ecco che da un’oscurità inaspettata spunta un nuovo, interessantissimo groviglio chiamato Our Love Is Hurting Us, ultimo lavoro targato oOoOO (da leggersi semplicemente ‘oh’). E’ proprio dalle parti di San Francisco, e precisamente dalle mani di  Chris Dexter Greenspan, che questo vortice di chillwave – a volte confuso ed ombroso, altre volte tremendamente lucido – penetra nell’atmosfera permeando e conquistando tutto ciò che c’è da conquistare, sempre sottovoce e con un velo di mistero.

TryTry è un connubio di ambient, ritmica inciampante e voci filtrate che si mescolano e si rimescolano ora fuggendo in una penombra di eco, ora tornando alla luce sulle ali di un synth sempre timido. Un suono lontano ma sempre all’erta, in continua attesa, immerso nelle tinte scure della cosiddetta witch house (o drag sound che dir si voglia), che prende forma in tutta la sua eterogeneità in Springs (feat. Butterclock), dove all’atmosfera cupa si uniscono anche inebrianti voci femminili e distorsioni psichedeliche, fra le quali sembra spuntare qualche tocco alla Grimes .

Starr nasce e cresce come vero e proprio brano chillwave, ma non rinuncia a cupe voci (questa volta maschili) ed all’unione di sonorità più malinconiche, il tutto fondato su una ritmica lenta ma protagonista. Nel finale fa la sua comparsa anche un assolo di chitarra che ci riporta un po’ indietro nel tempo, accompagnato da un organo che abbandona tutti su note sospese. Tuffo nuovamente nel chill per Break Yr Heart, qui in veste più elegante e raffinata, per una traccia che si lascia alle spalle le atmosfere oscure e si dona progressivamente ad un synth purificatore.

NoWayBack (feat. Butterclock) nuota fra sintetizzatori, voci sensuali di periferia ed un’elettronica più viva, e, a tratti, distorta, per un ultimo coinvolgente ma leggero intreccio di mani – un po’ come quello di copertina, per intendersi – che conduce con naturalezza alla conclusione dell’EP con più di un pensiero ai Chromatics, che specialmente in quest’ultimo brano sembrano riaffiorare periodicamente da dietro le quinte.

Our Love Is Hurting Us è un assaggio tanto fugace quanto intenso, che parte da ritmi lenti per scavare in profondità tirando fuori quanto di misterioso e segreto si possa scoprire fra le tonalità ambient più ricche e sperimentali. Un ottimo assaggio.

Voto: 7,0/10

Tracklist:

  • 1 · TryTry
  • 2 · Springs (feat. Butterclock)
  • 3 · Starr
  • 4 · Break Yr Heart
  • 5 · NoWayBack (feat. Butterclock)

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi