Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 3 ottobre 2014

willitsopening

Christopher Willits

Opening

Genere: Visual-Ambient, Electro

Anno: 2014

Casa Discografica: Ghostly International

Servizio di:

A tre anni da GOLD (Overlap), ritorna Christopher Willits con un nuovo album che si va aggiungere alla sua prolifica produzione solista e collaborativa con artisti come Ryuichi Sakamoto, Matmos e Taylor Deupree. Il compositore, musicista e visual-artist statunitense ha pubblicato Opening (il 2 settembre) via Ghostly. E’ un progetto audiovisivo che contiene anche 45 minuti di visual, sette fotografie e live-performance multisensoriali e multicanale.

E’ obbligatorio parlare di esperienza: le immagini della natura, raccolte durante i viaggi in California, Hawaii, Giappone e Thailandia, sono un elemento aggiuntivo essenziale che diventa “uno strumento per svegliare le nostre coscienze”. Musicalmente parlando, Christopher Willits mette a frutto tutta la sua esperienza e costruisce un equilibrio perfetto fra strutture ambient che potremmo definire “classiche”  e ritmiche più spinte che sfociano anche in campo “electro”.

Vision“, il brano d’apertura, è il simbolo del suono più puro ed evocativo (anche grazie all’uso delle suggestioni vocali). “Clear” prosegue su questa strada ma con tono più suadente e la batteria live di  Rory O’Connor che fa la differenza. “Ground“, nella parte finale, aggiunge un ulteriore elemento entrando in zona idm.

Quest’ultimo aspetto viene sviluppato con costanza e metodo crescente nella successiva “Now” con i ritmi che si fanno più insistenti. e “Connect”, pezzo nel quale si può apprezzare la sua maestria con la chitarra. “Release” riprende il filone iniziale riportando il suono ad uno stato cristallino e “quieto” (seppur ombroso).

Christopher Willits ha realizzato un progetto che rivela il suo approccio olistico alla composizione: l’esperienza, la tecnica e la forte ispirazione fanno il resto; la conferma dell’enorme talento del compositore statunitense e della sua capacità di visione.

Voto: 7,5/10

Tracklist:

  • 1 · Vision
  • 2 · Clear
  • 3 · Ground
  • 4 · Now
  • 5 · Connect
  • 6 · Wide
  • 7 · Release

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi