Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Focus - New Music | Pubblicato il 13 dicembre 2014

C’è l’ombra lunga di una poetica calda, di certe roots “terragnole”, di quelle esigenze espressive nude e crude e fedeli ad un cantautorato folkly rock che ti si attaccano addosso e non ti mollano per un bel pezzo, una esuberanza tra il melodico e atmosfere da cantina che – tra fondi di bicchiere e notti da far passare in compagnia – finisce che va a sonorizzare un viaggi immaginario, un finisterre da intiepidire.

Radiosi saluti da Fukushima è l’esordio degli umbri I Picari, progetto in cui Simone Zordan  al basso, Lorenzo Melloni alla voce/chitarra, Michele Turco alla batteria e Alex Bicchielli alle tastiere e fisarmonica danno spirito (molto) e corpo (altrettanto) ad una serie di verità strampalate, vite raccontate e personaggi strani, pensieri e verve a livello industriale e tutto col contorno di una “romanza popolare” che trascina l’ascoltatore in un mondo colorato, agrognolo e riflessivo, un mondo dentro il quale I Picari si muovono da grandi anfitrioni consumati, eroi dal basso dal sangue bluastro dei nottambuli impenitenti.

Otto tracce a verve acuta per una tracklist imperdibile, l’incazzatura dall’andatura bighellona alla Gang “All’Agenzia delle Entrate”, un incontro da glissare “Marlene”, il bluegrass da pianerottolo accanto “Radiosi saluti da Fukushima (Plagio country all’Italiana)” e la sensualità sinuosa e latineggiante di un contatto fisico approfondito “Centerbe” sono il campionario giusto per ambasciare un disco d’esordio vincente, di carattere e originalità.

I Picari, questi musicisti stazzonati e padroni delle ore piccole centrano l’obiettivo di piacere a presa rapida!

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi