Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Focus - New Music | Pubblicato il 26 febbraio 2015

Buon esordio per il duo CarmenSita, formato da Carmen Cangiano e Claudio Fabbrini. Due anime completamente opposte che s’incontrano “Fuori dal caos di Kali”: istintiva e sanguigna una, più ragionato e metodico l’altro. Le suggestioni psichedeliche di matrice orientale e l’urgenza espressiva di uno sperimentale rock-blues sono i due punti di riferimento per questa interessante prima prova, a metà strada tra un ep ed un album vero e proprio, caratterizzata da soli sette brani che profumano d’edulcorata e colorata passione.

C’è uno latente spirito seventies a guidare i riff e le interferenze d’harmonium : lo si respira nella title-track, indiana e allo stesso tempo hendrixiana, “Outta Kali Phobia”, così come in “Don’t forget to dance”, dove viene fuori con forza la voce da trip extrasensoriale di Carmen Cangiano. Convive con queste contaminazioni anche un’anima sostanzialmente placida e pacata,  una sorta di spirito reggae vivo soprattutto nella godibilissima “Move on” o, ancora, riferimenti jazz fusion in “She’s a Godness”. Ritmi tribali sempre vivi tornano in “Trouble”, tra le prove più cupe del disco, in netta contrapposizione ai virtuosismi soul jazz di “Deep Water”, che chiude questo prima prova dei CarmenSita. Molto interessante anche l’unico brano in italiano del disco “La noia ha fame”, dove la mano di Fabbrini detta i tempi di una tiratissima ballata rock-blues.

Outta Kali Phobia ha sicuramente delle potenzialità da non sottovalutare. Tuttavia, nonostante le indiscutibili qualità canoro-musicali del duo in questione, l’album non riesce a convincere pienamente né tantomeno riesce ad esser memorabile. Degno di nota è, però, l’aver realizzato un album ricco di riferimenti ai più disparati generi e stili, tenendo alto la qualità delle esecuzioni. I CarmenSita sono un progetto da monitorare in attesa di maturazione.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi