Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 1 luglio 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia  della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Sufjan-Stevens

Sufjan Stevens (Detroit, 1º luglio 1975) è un cantante e musicista statunitense. La musica di Stevens utilizza, tra gli altri, strumenti tradizionali come il banjo o arrangiamenti orchestrali che mischiano jazz, musical, swing e cori tradizionali. ha debuttato nel 2000 con A Sun Came. Nel 2007 ha collaborato, con il brano Ring Them Bells, alla realizzazione della colonna sonora I’m Not There per il film Io non sono qui, dedicato alla vita di Bob Dylan.


Miniplaylist:
The tallest man, the broadest shoulders – Sufjan Stevens (Illinois, 2005)
Anrika – Sufjan Stevens (All delighted people ep, 2010)
Size to small – Sufjan Stevens ( Seven Swans, 2004)

RoswellChristopher Bottum III, noto come Roddy Bottum (Los Angeles, 1 luglio 1963), è un tastierista statunitense, membro dei Faith No More. Studia pianoforte fino all’età di 18 anni quando, nel 1982, si trasferisce a San Francisco. Qui conosce il bassista Bill Gould e il batterista Mike Bordin che lo chiamano a sostituire il tastierista Wade Worthington nel gruppo Faith No Man, che da questo momento si chiamerà Faith No More, e col quale rimarrà fino al 1998, anno del loro scioglimento.

Miniplaylist:
Cuckoo for Caca – Faith No More (King for a day–fool for a lifetime, 1995)
Be agressive – Faith No more (Dust, 1992)

Helpless – Faith No More (Album of the Year, 1997)

Debbie Harry, pseudonimo di Deborah Ann Harry (Miami, 1 luglio 1945), è una cantante e attrice statunitense. Debbie Harry è la cantante dei newyorkesi  Blondie, famosi soprattutto per i successi che tra 1976 e il 1982 scalarono le classifiche musicali internazionali, tra cui i più noti furono Heart of glass, Atomic, Call me, The tide is high e Rapture. Da solista la cantante pubblicò quattro album. Ascolta: In the flesh – Blondie (Blondie, 1976)

Willie James Dixon (Vicksburg, 1 luglio 1915 – Burbank (Contea di Los Angeles, California), 29 gennaio 1992) è stato un contrabbassista blues statunitense, nonché cantautore, arrangiatore e produttore discografico della leggendaria Chess Records di Chicago. È considerato una delle figure chiave nella nascita del Chicago Blues.Noto come uno dei cantautori più prolifici della sua epoca, nel corso della sua lunga carriera ha composto tanto per se stesso quanto per altri celebri artisti brani fondamentali come Hoochie Coochie Man, I Just Want To Make Love To You, Little Red Rooster, Back Door Man, Wang Dang Doodle, You Shook Me e I Can’t Quit You Baby, divenuti in brevissimo tempo dei classici epocali. Ascolta: Little Red Rooster – Willie Dixon

Pandit Hariprasad Chaurasia (Allahabad, 1 luglio 1938) è un compositore e musicista indiano. Virtuoso del flauto bansuri. Nasce ad Allahabad, in India, il 1º luglio 1938, da una famiglia di non musicisti. Il padre, lottatore di wrestling, voleva fargli intraprendere la sua stessa carriera e andava in collera per il fatto che il figlio fosse interessato alla musica. Così Hariprasad iniziò a studiare di nascosto il flauto bansuri, da cui era rimasto folgorato dopo aver ascoltato alla radio il maestro Bholanath, noto flautista di VaranasiAscolta: Sounds of Silence – Hariprasad Chaurasia

Jackie Keith Whitley, noto professionalmente come Keith Whitley (Ashland, 1 luglio 1954 – 9 maggio 1989), è stato un cantante country statunitense.La sua breve carriera musicale, cominciata nel 1984 e conclusa con la sua morte nel 1989, ha influenzato un’intera generazione di cantanti e cantautori. Diciannove suoi singoli hanno fatto parte della classifica country della Billboard, incluse cinque numero uno consecutive: “Don’t Close Your Eyes”, “When You Say Nothing at All”, “I’m No Stranger to the Rain”, “I Wonder Do You Think of Me” e “It Ain’t Nothin’” (le ultime due postume). Ascolta: I’m not stranger to the rain – Keith Whithley

Vito Bratta (New York, 1 luglio 1961) è un chitarrista statunitense di origini italiane, noto per aver militato nella band heavy metal White Lion tra la metà degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, partecipando ai loro 4 album (Fight To Survive, Pride, Big Game e Mane Attraction). Conclusa l’avventura dei White Lion, si è ritirato a vita privata e gestisce un negozio di articoli informatici negli Stati UnitiAscolta:
Broken heart – White Lion (Fight to survive (1985)

Rolf “Rock’n'Rolf” Kasparek (Amburgo, 1 luglio 1961) è un cantante e chitarrista tedesco. Nel 1976 fonda i Running Wild, band speed metal di cui è cantante e chitarrista, nonché unico compositore. Ascolta: Victim of State Power – Running WIld (Gates of Purgatory, 1984)

Herbert Jay Solomon, meglio noto come Herbie Mann (Brooklyn, 16 aprile 1930 – 1 luglio 2003), è stato un flautista statunitense di musica jazz, di origini ebree, nonché un importante pioniere nel campo della world music. Herbie Mann nacque a Brooklyn, New York. Nei primi tempi della sua carriera, si cimentò anche coi sassofoni e il clarinetto, ma Mann è ricordato per essere stato uno dei primi musicisti jazz a specializzarsi nel flauto e fu forse il più importante flautista nella musica jazz durante gli anni 60. Dopo aver prestato servizio di leva a Trieste (controllata all’epoca dalle forze armate americane), nel 1958 Mann aggiunse al suo gruppo un suonatore di conga e iniziò ad utilizzare elementi di musica africana. Nel 1961 intraprese un tour del Brasile e al suo ritorno negli Stati Uniti iniziò a registrare con musicisti brasiliani, incisioni che aumentarono la popolarità del genere noto come bossa nova: egli tornò a temi Brasiliani in molte delle sue incisioni. In questi anni, Mann reclutò per il suo gruppo anche un giovane Chick Corea. Mann fu uno dei primi sperimentatori che univano jazz e world music, con registrazioni in stile Africano (1959), reggae, Medio Orientale (1966 e 1967), e dell’Europa dell’Est. Ascolta: Sorimao – Henry Mann

Philip Charles Lithman (17 Giugno 1949 – 1 Luglio 1987),il cui moniker è  Snakefinger,era un musicista e cantante inglese. Multi-strumentista, era noto per la sua collaborazione con i Residents, suonando chitarra e violino. Ascolta:  Six Thing to a cycle – Residents

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi