Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 17 novembre 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Jeff Buckley

 

Jeffrey Scott Buckley (Anaheim, 17 novembre 1966 – Memphis, 29 maggio 1997) è stato un cantautore e chitarrista statunitense. e figlio del cantautore Tim Buckley. Tra il 1986 e il 1990 lavorò in un hotel a Los Angeles e suonò la chitarra nel circuito musicale locale, cimentandosi in generi quali il jazz, il rock e l’heavy metal Nello stesso periodo, si esibì in tour con il musicista reggae Shinehead e partecipò come di voce d’accompagnamento ad alcune sessioni funk e R&B, collaborando con il produttore Michael J. Clouse. Nel febbraio 1990, si trasferì a New York e poi a Los Angelese perché l’ex manager di suo padre, Herb Cohen, si era offerto di aiutarlo nel registrare la sua prima demo di brani originali. Buckley completò così Babylon Dungeon Sessions, una cassetta contenente le quattro canzoni Eternal Life, Unforgiven (divenuta poi Last Goodbye), Strawberry Street e Radio. Nle 1994 debutta con Grace. Nel 1998 è uscito un album postumo intitolato Sketches for My Sweetheart the Drunk.

MiniPlaylist:

Lilac Wine – Jeff Buckley (Grace, 1994)
Corpus Christi Carol – Jeff Buckley (Grace, 1994)
All Flowers in Time Bend Toward the Sun- Jeff Buckley & Elizabeth Fraser

Gene Clark, nato Harold Eugene Clark (Tipton, 17 novembre 1944 – Los Angeles, 24 maggio 1991), è stato un cantautore statunitense, tra i i fondatori del gruppo dei Byrds. Si appassiona in seguito al folk, nel 1962 viene assunto dal gruppo dei New Christy Minstrels, con i quali rimane circa 6 mesi. Si trasferisce in seguito a Los Angeles dove conosce Roger McGuinn e David Crosby coi quali costituisce il trio The Jet Set e in seguito i Beefeathers, prima incarnazione dei futuri Byrds. Gene Clark contribuì in maniera determinante al successo dei Byrds scrivendo alcune delle canzoni più memorabili come I’ll Feel a Whole Lot Better, Here Without You, She Don’t Care About Time, Eight Miles High. Nel gruppo oltre a cantare suonava l’armonica ed il tamburello. Il primo album da solista risale al 1967 con Gene Clark with the Gosdin Brothers.

Miniplaylist:

Here without you – The Byrds (Mr Tambourine Man, 1965)
Opening Day – Gene Clark (White Light, 1971)

Richard Fortus (Saint Louis, 17 novembre 1966) è un chitarrista statunitense, attualmente membro dei Guns N’ Roses. La svolta nella sua carriera arriva nel 1992, quando viene notato da Richard Butler che lo chiama con sé quando riforma gli storici Psychedelic Furs. Concluso questo progetto i due uniranno le proprie capacità compositive formando i Love split love. Nel 2004 Fortus collabora al primo disco solista di Tommy Stinson, suo compagno nei Guns N’ Roses, band in cui viene chiamato nel 2002 per sostituire Paul Tobias.  AscoltaJigsaw – Love Split Love

Paul Damien Allender (Colchester, 17 novembre 1970) è un chitarrista inglese, membro della band black metal Cradle of Filth. Nel 1992, Paul entra a far parte della band nella, quale resterà fino al 1996, anno nel quale fonda una nuova band, i The Blood Divine. Ascoltaiscariot – Cradle of Filth

Kimya Dawson (17 novembre 1972) è una cantante statunitense. Ha iniziato la sua carriera da musicista suonando nella band The Moldy Peaches, della quale faceva parte anche il cantante Adam Green. Ha composto gran parte della colonna sonora del film Juno. Da solista ha debuttato nel 2001 conI’m Sorry That Sometimes I’m Mean. Ascolta:

Amanda Gabrielle Brown (17 novembre 1965) è una compositrice, musicista e cantautrice australiana nota come violinista deiThe Go-Betweens. Ha suonato negli album Tallulah (1987) e 16 Lovers Lane.  Ha composto anche averie colonne sonore.  AscoltaCounty Fair – Moldy peaches

John Glascock (Islington, 2 maggio 1951 – Londra, 17 novembre 1979) è stato un bassista britannico, componente dei Jethro Tull dal 1975 al 1979. Inizia la sua carriera prestissimo: a soli 11 anni entra nei The Juniors, un quintetto che comprendeva anche il futuro Rolling Stones Mick Taylor, con cui pubblica un singolo e aprirà un festival al Wembley Stadium. Dopodiché suona nei The Gods, Head Machine, Toe Fat (tutti con i futuri Uriah Heep Lee Kerslake e Ken Hensley), Chicken Shack e Carmen. Fu dopo lo scioglimento dell’ultimo gruppo, nel 1975, che John entrò nei Jethro Tull in sostituzione di Jeffrey Hammond. AscoltaBye Bye Pride – The Go-Betweens

Martin Lancelot Barre (Birmingham, 17 novembre 1946) è un chitarrista, compositore e musicista britannico. E’ il chitarrista deli Jethro Tull dal 1969. Compare in tutti gli album del gruppo escluso il primo, This Was.  Da solista ha debutatto nel 1992. AscoltaCup of Wonder – Jethro Tull

Michael Karoli (Essen, 29 aprile 1948 – 17 novembre 2001) è stato un chitarrista, violinista e compositore tedesco. Fu uno dei fondatori della band tedesca Can. Ha pubblicato anche un album solista: Deluge (1980) con Polly Eltes.  AscoltaSoup – Can (Ege Bamyasi , 1972)

Luke Kelly, in lingua irlandese Lúcás Ó Ceallaigh (Dublino, 17 novembre 1940 – Dublino, 30 gennaio 1984), è stato un cantante e musicista irlandese di genere folk ed uno dei cofondatori del gruppo musicale The Dubliners di Ronnie Drew. AscoltaLord of the dance – the Dubliners

Nada Malanima, nota più semplicemente come Nada (Gabbro, 17 novembre 1953), è una cantante e scrittrice italiana. Dopo un primo 45 giri, contenente una cover in italiano di Les bicyclettes de Belsize, a soli quindici anni debutta al Festival di Sanremo 1969 con Ma che freddo fa (in abbinamento con i Rokes), singolo inciso per la RCA Talent. Terminato il rapporto con Migliacci, Nada si lega a Gerry Manzoli, il bassista dei Camaleonti, con cui troverà la stabilità affettiva e che sposerà qualche anno dopo. Con l’album Ho scoperto che esisto anch’io (1973), la giovane cantante abbandona l’immagine adolescenziale costruita dai suoi discografici e si avvicina alla poetica del suo conterraneo Piero Ciampi. AscoltaMa chi è che dorme insieme a me – Nada

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi