Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 19 gennaio 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

ciampi

Piero Ciampi (Livorno, 28 settembre 1934 – Roma, 19 gennaio 1980). Terminate le scuole superiori si iscrisse alla facoltà di ingegneria dell’Università di Pisa ma la abbandonò dopo aver sostenuto circa metà degli esami. Tornato a Livorno formò, con i fratelli Roberto e Paolo, un trio in cui lui era il cantante. Tornato a Livorno suona il contrabbasso (strumento imparato a suonare da autodidatta) in piccoli complessini della zona. Ma l’inquietudine e l’insoddisfazione crescevano e così nel 1957, senza una lira in tasca, passò da Genova, dove incontrò Reverberi e dove nacque l’amicizia con il pittore Federico Sirigu, per poi andare a Parigi. Qui si arrangiava cantando per poche lire le sue poesie, magari scritte poche ore prima in una birreria. Nel 1963 incide il suo primo album Piero Litaliano.

Miniplaylist

Il merlo – Piero Ciampi (Piero Ciampi, 1971)
In un palazzo di giustizia – Piero Ciampi (Io e te abbiamo perso la bussola, 1973)
Il vino – Piero Ciampi (Piero Ciampi, 1971)

Rod Evans (Slough, 19 gennaio 1947) è un cantante inglese. È famoso per essere stato il primo cantante dei Deep Purple. Dopo aver suonato con Ian Paice nei MI 5 e nei Maze, è co-fondatore dei Deep Purple nel 1968, band nella quale milita sino all’arrivo di Ian Gillan, nel 1969. Con i Deep Purple realizza i primi tre album; da segnalare inoltre che nel 2002 la Purple Records ha pubblicato il CD “Inglewood – Live in California”, che contiene un concerto della band del 1968. In seguito il cantante entra a far parte dei Captain Beyond, formati da ex componenti di band illustri, con i quali registra i primi due album, prima di lasciare il gruppo nel 1973. Ascolta: One More Rainy Day – Deep Purple (Shades of Deep Purple, 1968)

Janis Lyn Joplin(Port Arthur, 19 gennaio 1943 – Los Angeles, 4 ottobre 1970) è stata una cantante statunitense. Divenne nota verso la fine degli anni sessanta come cantante del gruppo Big Brother and the Holding Company, e successivamente per i suoi lavori da solista. La sua carriera continuò fino alla morte per overdose all’età di 27 anni.

Miniplaylist:

One Good Man – Janis Joplin   (I Got Dem Ol’ Kozmic Blues Again, Mama!, 1969)
Turtle Blues – Big Brother and The Holding Company (Cheap Trills, 1968)
Get it while you can – Janis Joplin(Pearl, 1971)

Robert Allen Palmer (Batley, 19 gennaio 1949 – Parigi, 26 settembre 2003).  Inizia la propria carriera musicale a metà degli anni Settanta, debuttando come solista nel 1974 con Sneakin’ Sally Through the Alley, ma raggiunge la notorietà circa dieci anni dopo con la canzone Johnny and Mary, dall’album Clues, uno dei primi singoli ad avere diffusione televisiva con videoclip. Da ricordare la collaborazione con i Power Station. Molto conosciuta è anche la sua interpretazione di Mercy Mercy Me (The Ecology Song)/I Want You, dall’album Dont’t Explain (1990). Ascolta:  Looking for clues – Robert Palmer

Dolores Rebecca “Dolly” Parton (Sevierville, 19 gennaio 1946). Nel 1965 la Parton firmò un contratto con la Monument Records, che tentò di lanciarla come cantante nel genere bubblegum pop con il brano da lei scritto e interpretato Happy, Happy Birthday Baby, che però non riscosse il successo sperato. Nello stesso periodo ebbero invece successo alcuni brani scritti da Parton per altri cantanti, in particolare Put It Off Until Tomorrow per Bill Phillips e Fuel to the Flame per Skeeter Davis, entrambi i quali raggiunsero la top ten. Fu in particolare il successo di Put It Off Until Tomorrow, un brano country, a convincere la Monument Records a indirizzare la Parton verso questo genere musicale. Il primo singolo country cantato da Parton, Dumb Blonde, raggiunse la posizione 22 nelle classifiche nel 1967; nello stesso anno Parton raggiunse la top twenty con Something Fishy (posizione 17). Il buon successo di questi due singoli convinse la Monument a pubblicare ancora nel 1967 il primo album di Parton, Hello, I’m Dolly, che raggiunse la posizione 11 nelle classifiche degli album country più venduti dell’anno. Ascolta: Dumb Blonde – Dolly Parton

Giovanna Marini all’anagrafe Giovanna Salviucci in Marini (Roma, 19 gennaio 1937) è una musicista, cantautrice e ricercatrice etnomusicale e folklorista italiana. La sua attività multiforme ne ha fatta una delle figure più importanti nello studio, nella ricerca e nell’esecuzione della tradizione musicale popolare italiana, ma è autrice anche di canzoni e cantate di propria composizione. Ascolta: Persi le forze mie – Giovanna Marini

Paolo Tofani (Firenze, 19 gennaio 1944) è un chitarrista italiano. Paolo Tofani comincia a suonare la chitarra come autodidatta ed inizialmente si esibisce suonando Rock & Roll nei locali da ballo di Firenze. Dopo l’ingresso nella formazione beat livornese de I Samurai, inizia i suoi tour in Italia ai quali si aggiunge anche un tour di tre mesi in Inghilterra, dove conosce la musica di Chet Atkins ed affina la sua tecnica del finger picking. Il successo della tournée internazionale lo spinge a provare altre vie professionali e lascia I Samurai per far parte dei Califfi di Franco Boldrini, dove inizia la sua esperienza pop, blues e rock ottenendo un buon successo commerciale. Ascolta: Sempre più solo – Samurai

Clara Murtas (Cagliari, 19 gennaio 1950) è una cantante e attrice italiana. Inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo a Cagliari sua città natale dove lavorò con il gruppo teatrale CIT, il cui nome attuale è Teatro di Sardegna. Nel 1970 si trasferisce a Roma, dal 1976-al 1978 sarà la voce del gruppo folk il Canzoniere del Lazio. Nel 2006 ha ricevuto il Premio Maria Carta. Ascolta: Nu Gatto come nu lione – Il Canzonieri del lazio

Jeff Pilson (Lake Forest, Illinois, 19 gennaio 1965) è un bassista heavy metal statunitense, noto per aver fatto parte della band Dokken ed altre band come i Dio, Michael Schenker Group, War & Peace e Foreigner. Ascolta: Into the Fire – Dokken

Stefano Tessadri (Milano, 19 gennaio 1974) è un cantautore italiano. Cresce artisticamente negli anni ’90 con una intensa attività concertistica, esplorando diversi generi musicali con differenti gruppi. Nel 2002 entra a far parte del “Caravanserraglio”, un laboratorio musicale dove convergono numerosi artisti e cantautori. Nel 2004 esce il suo primo album, Dietro ogni attesa, in cui compaiono Ares Tavolazzi al contrabbasso e Tiziano Tononi alle percussioni. Ascolta: Caronte – Stefano Tessadri

Wilson Pickett (Prattville, 18 marzo 1941 – Reston, 19 gennaio 2006) è stato un cantante statunitense di R&B e musica soul. A Detroit formò un gruppo gospel chiamati The Violinaires. Il gruppo fece da spalla a Sam Cooke, The Soul Stirrers, The Swan Silvertones, e The David Sisters nella tournée delle chiese di tutto il paese. Nel frattempo, la famiglia di Pickett si ingegnava per far quadrare i conti e quando Sam Cooke e Aretha Franklin iniziarono a suonare musica profana (che era allora come oggi una direzione più redditizia), Pickett si persuase a fare lo stesso. Il primo importante colpo di Pickett fu quando ricevette l’invito ad unirsi al gruppo The Falcons all’inizio del 1959. Uno dei primi gruppi a portare il gospel in contesti più da grande pubblico, aprendo così la strada alla soul music. Ascolta:  I Found a love – Falcons

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi