Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 21 maggio 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Kevin Shields

Kevin Shields (New York, 21 maggio 1963) è un musicista irlandese. È noto soprattutto per essere il chitarrista dei My Bloody Valentine. Nato a New York da una famiglia irlandese emigrata in America negli anni ’50, è il primo di cinque fratelli. La famiglia fece ritorno in Irlanda quando Shields aveva dieci anni. A Dublino conobbe il batterista Colm Ó Cíosóig, con cui fondò una band che, in seguito, prese il nome My Bloody Valentine. Dopo diversi cambi di formazione e diversi EP, nel 1988 pubblicò con i My Bloody Valentine il primo LP, Isn’t Anything. Shields ha collaborato con i Primal Scream in alcuni album, e ha prodotto dischi ai Dinosaur Jr. e ai Yo La Tengo. Nel 2003 contribuì alla colonna sonora del film Lost in Translation di Sofia Coppola. Ha collaborato anche con gli Experimental Audio Research.

MiniPlaylist:

Cupid Come – My Bloody Valentine (Isn’t anything, 1988)
Loomer – My Bloody Valentine (Loveless, 1991)
Come in Alone – My Bloody Valentine (Loveless, 1991)

Vaughn Wilton Monroe (Akron, 7 ottobre 1911 – Stuart, 21 maggio 1973) è stato un trombettista e baritono statunitense. Fin da giovane interessato all’opera e particolarmente abile con la tromba, ha raggiunto la notorietà nel 1941 grazie al brano Racing with the Moon, seguito da My Devotion, When the Lights Go on Again (All Over the World) e Let’s Get Lost. Negli anni cinquanta ha anche intrapreso la carriera di attore recitando in alcune pellicole western. Ascolta: The Battles of New orleans – Vaughn Monroe

Fats Waller, al secolo Thomas Waller (New York, 21 maggio 1904 – Kansas City, 15 dicembre 1943), è stato un pianista, compositore e cantante statunitense. A quindici anni cominciò a suonare l’organo a canne (di cui sarà l’unico maestro nel jazz dell’era dello swing) ed il piano nei cinema e nei teatri fino a quando James P. Johnson lo prese sotto la sua custodia facendolo diventare in breve tempo, ad Harlem, uno dei musicisti più conosciuti degli anni venti assieme a Willie “The Lion” Smith. A diciotto aveva già scritto il suo primo successo Squeeze me, suonava per i migliori cabaret di New York e incideva per le cantanti di blues più in voga di quegli anni. Ascolta: Dinah – Fats Weller

Giorgio Buratti (Milano, 21 maggio 1935) è un contrabbassista italiano. A 13 anni impara l’armonica come autodidatta, allo stesso modo impara il contrabbasso che studierà poi con i maestri F. Cerri e L. Casasco. Nel 1950 prende parte al Jam Session al S. Tecla col trombettista Benny Bailey ed il bassista Al King, sarà proprio King a fargli apprezzare il contrabbasso che suonerà con Enzo Jannacci e G. Concato. Negli anni suona con L. Allievi, L. Tognoli ed il trombonista L. La Neve, F. Cerri con cui suona alla “Taverna Messicana”, G. Bogani, R. Sellani, H. Wright, Nicola Arigliano, G. Libano, L. Cerveglieri, G. Cazzola, G. Cuppini, in seguito inizia a far parte stabilmente de “Gil Cuppini quintet” con S. Fanni, E. Volontè ed E. Righello il cui sodalizio durerà sino al 1961. Conclusa l’esperienza con i Gil Cuppini Quintet Buratti suona in un numero impressionante di gruppi, finché nel 1987 si dedica al “Jazz Workshop” nell’ambito del “Living House” Centro Culturale Musicale creato e gestito dallo stesso Buratti dal 1981 al 1995. Nel 2000 e nel 2001 collabora col pianista A. Fabiani. Ascolta: Passion Flower – Giorgio Buratti (live)

Tony Sheridan  nato Andrew Esmond Sheridan McGinnity, (Norwich, 21 maggio 1940), è un chitarrista e cantante britannico, noto soprattutto per la sua collaborazione con i Beatles al loro debutto. Nel 1958, a 18 anni, suonava la chitarra nell’orchestra della BBC. Gli venne allora proposto un contratto per suonare al Top Ten Club ad Amburgo in Germania. Fra il 1960 ed il 1963, suonò con diversi gruppi — uno dei quali fu i Beatles, di passaggio ad Amburgo. Quando Bert Kaempfert, produttore indipendente dell’etichetta Polydor, lo vide esibirsi, gli propose di realizzare alcune registrazioni. Nel 1962, quando il suo primo 45 giri My Bonnie/The Saints raggiunse il #5 nella hit parade, la Polydor realizzò l’album My Bonnie, par Tony Sheridan, dove il nome dei Beatles appariva in piccolo sul lato posteriore della copertina. Ascolta: My Bonnie – Tony Sheridan

Vincent Crane (21 maggio 1943 – 14 febbraio 1989) è stato un tastierista britannico. Ha esordito nel 1967, entrando a far parte dei Crazy World di Arthur Brown. In seguito formerà  con Carl Palmer gli Atomic Rooster. Nel corso degli anni successivi il tastierista è coinvolto in diversi progetti, tra i quali un altro album con Arthur Brown e una collaborazione con Peter Green, oltre alla partecipazione al musical Rocky Horror Show. Tra il 1984 e il 1986 entra a far parte dei Dexy’s Midnight Runners coi quali va in tour in Europa. Ascolta: Death Walks Behind You – Atomic Rooster

Hilton Stewart Paterson Valentine (North Shields, 21 maggio 1943) è un chitarrista inglese. È noto per essere stato il chitarrista degli Animals, in cui suonò dal 1963 al 1966. Ascolta: Baby let Me Take You Home – The Animals

Marc Ribot (Newark, 21 maggio 1954) è un chitarrista statunitense. Ha origini ebraiche, ed è noto per aver suonato la chitarra in alcuni album di Tom Waits, Elton John e di Vinicio Capossela. Ils uo primo album è Rootless Cosmopolitans del 1990.  Ascolta: Bateau – Marc Ribot

Adam Wade Gontier (Norwood, 21 maggio 1978) è un cantante e chitarrista canadese. E’ il cantante principale, chitarrista ritmico, e principale scrittore dei testi dei Three Days Grace. Ascolta: Scared – Three Days Grace

Wouter Wally De Backer, noto con il nome d’arte di Gotye (Bruges, 21 maggio 1980), è un musicista e cantautore belga naturalizzato australiano. Fa anche parte dei Basics, trio indie-pop nato a Melbourne nel 2002, con cui ha pubblicato quattro album in studio e diversi altri singoli ed ep. ha acquisito notorietà con il suo ultimo album Making Mirrors, del 2011 e il singolo Somebody That I Used to Know. AscoltaSmoke and Mirrors – Gotye

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi