Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 23 novembre 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

WEBSITE PHOTO

Alison Nicole Mosshart (Vero Beach, 23 novembre 1978) è una cantante e chitarrista statunitense, conosciuta come cantante della band indie rock The Kills. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1995 con il gruppo Discount, scioltosi nel 2000. Subito dopo fondò, assieme al chitarrista Jamie Hince la band The Kills. Nel 2009 insieme a Jack White, Jack Lawrence e Dean Fertita, fa parte del gruppo The Dead Weather. Ascolta: Dead Road 7 – Th Kills (No Wow, 2005)

Ludovico Maria Enrico Einaudi (Torino, 23 novembre 1955) è un pianista e compositore italiano. La sua carriera come musicista classico inizia con varie composizioni sia orchestrali sia da camera, che verranno eseguite al Teatro alla Scala, al Maggio Musicale Fiorentino, al Festival di Tanglewood, al Lincoln Center di New York, nella Queen Elisabeth Hall, l’IRCAM di Parigi, la Saint Paul Chamber Orchestra, Settembre Musica, l’UCLA Centre for Performing Arts, il Budapest Music Festival e altri. Ascolta: Le Onde – Ludovico Einaudi

Gino Santercole (Milano, 23 novembre 1940) è un cantautore, compositore, attore e chitarrista italiano.  Allo Zio Adriano Celentano  sono legati i suoi esordi musicali: quando Celentano forma i Rock Boys, dopo poco tempo entra in sostituzione di Ico Cerutti, in tempo per partecipare al Primo Festival del Rock and Roll Italiano, che si tiene il 18 maggio del 1957 al Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi a Milano. Dai Rock Boys, a causa di alcuni cambi di formazione, nascono I Ribelli, complesso che, oltre ad accompagnare Celentano ed altri cantanti come Clem Sacco e Ricky Gianco, inizia una carriera solista e di cui per alcuni anni Santercole è il chitarrista. Ascolta: Un Tango ballato nel fango – Gino Santercole

Koby Israelite (Tel Aviv, 23 novembre 1966) è un polistrumentista, compositore, produttore discografico, cantautore e bandleader israeliano. Con la Tzadik Records di John Zorn, ha pubblicato quattro album ben accolti soprattutto dalla critica. Il Primo di questi è Dance of the Idiots del 2003. Ascolta: Toledo Five Four – Koby Israelite (Dance of the Idiots, 2003)

Ernest “Ernie” Shepard (Beaumont, 19 luglio 1916 – Amburgo, 23 novembre 1965) è stato un contrabbassista e cantante statunitense. Inizò la sua carriera professionale con Ivory Joe Hunter. Successivamente, durante gli anni trenta si esibì nel Texas, in California e poi a New York. A New York accompagnò musicisti come Gerald Wilson, Eddie Heywood, Billy Eckstein, Gene Ammons, Charlie Parker e Dizzy Gillespie. Nell’ottobre del 1962 entrò nella Big Band di Duke Ellington, in sostituzione d Aaron Bell. Ascolta: Take the A Train – Duke Ellington

Fred Buscaglione, nome d’arte di Ferdinando Buscaglione (Torino, 23 novembre 1921 – Roma, 3 febbraio 1960), è stato un cantautore e attore italiano Era ancora adolescente quando iniziò ad esibirsi nei locali notturni della città come cantante jazz: come polistrumentista era in grado di suonare diversi strumenti, dal contrabbasso, al violino, al pianoforte, alla tromba. Un giorno, durante una sua esibizione al Gran Caffè Ligure, venne notato da uno studente di giurisprudenza, appassionato lettore di libri gialli di nome Leo Chiosso. Nacque così un sodalizio artistico che durò fino alla prematura scomparsa di Fred. Ascolta: Che Bambola – Fred Buscaglione

Anita Belle Colton O’Day (Chicago, 8 ottobre 1919 – Los Angeles, 23 novembre 2006) è stata una cantante jazz statunitense. Nata a Chicago e di origini irlandesi, la O’Day era ammirata per il suo senso del ritmo e della dinamica: le sue prime apparizioni nei primi anni quaranta, con l’orchestra di Gene Krupa – con cui raggiunse il suo primo successo, “Let Me Off Uptown” – dissiparono l’immagine tradizionale e aggraziata di “ragazza che canta”. Ascolta: When Sunny gets Blue – Anita O’Day

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi