Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 24 aprile 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia  della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Doug CCR

Doug “Cosmo”Clifford (Palo Alto, 24 aprile 1945) è un batterista statunitense. È conosciuto principalmente per aver fatto dei statunitense Creedence Clearwater Revival. La sua carriera musicale inizia nel 1959 con i The Blue Velvets, trio strumentale formato da lui alla batteria, John Fogerty alla chitarra e Stu Cook al piano. Il gruppo, a cui si aggiunge nel 1960 Tom Fogerty alla voce, cambia nome nel 1964 in The Golliwogs. Nel 1967 John prende il controllo del gruppo, divenendo il cantante e registrando una serie di canzoni. Il gruppo cambia inoltre nome in Creedence Clearwater Revival, con cui incidono un primo album omonimo. Doug e Stu presero quindi parte alla Don Harrison Band. Assieme a Don Harrison e Russell DaShiell alla chitarra, incisero due album: The Don Harrison Band nel 1976 e Red Hot nel 1977. A seguito del secondo album, Don Harrison decise di sciogliere il gruppo. Russel, Doug e Stu decisero in un primo momento di continuare a suonare assieme mantenendo lo stesso nome, ma infine decisero che chiamare il gruppo ‘Don Harrison Band’ avrebbe fatto pensare che con loro cantava ancora Harrison. Nel 1979 Stu abbandonò inoltre il progetto, per potersi dedicare al gruppo di Rocky Ericksons, i The Aliens, e successivamente ai Southern Pacific.


MiniPlaylist:
Walking on the water – CCR (Creedence Clearwater revival, 1968)
Effigy – CCR (Willy and the Poorboys, 1969)
Lookin out my back door – CCR (Cosmo’s Factory, 1970)

Boris Peter Bransby-Williams (Versailles, 24 aprile 1957) è un batterista inglese conosciuto per la sua permanenza nei Cure. Nel corso della sua carriera ha suonato anche nei Thompson Twins e nei Babacar. Prima dei Cure suona con vari altri artisti, tra cui Kim Wilde, Flirtations e Sadista Sisters. Si unisce ai Cure durante il loro tour del 1984 in supporto a The Top, in quanto la band si trovava senza un batterista, data la partenza forzata di Andy Anderson. Con lui la band trova una stabilità di formazione e comincia la scalata al successo e grazie alla sequenza di album The Head on the Door, Kiss Me Kiss Me Kiss Me, Disintegration giungono al top delle classifiche mondiali. Williams lascia la band nel 1993.  Ascolta: Fascination Street – Cure (Disintegration, 1989)

Otis Spann (Jackson, 21 marzo 1930 – 24 aprile 1970) è stato un musicista e cantante statunitense di genere blues. Nato a Jackson, Mississippi, Spann divenne noto per il suo distintivo stile nel suonare il pianoforte, venato da influenze derivanti dal Barrelhouse e dal Chicago blues,rimastegli impresse dopo aver conosciuto il suo maggiore ispiratore,Big Maceo Merriweather. Nonostante, a partire dal 1960, abbia registrato diversi dischi come solista, tra il 1952 ed il 1968 Spann fu membro fisso della Muddy Waters Band, che lasciò in seguito per formare un proprio gruppo. Durante la sua carriera, collaborò inoltre con artisti del calibro di Buddy Guy, Big Mama Thornton, Fleetwood Mac, Bo Diddley, Sonny Boy Williamson II ed Howlin’ Wolf. Ascolta: Good Morning Mr Blues – Otis Spann

Raymond Burns, meglio conosciuto come Captain Sensible (Balham, 24 aprile 1954), è un cantante, chitarrista, compositore ed occasionalmente anche bassista inglese, cofondatore, assieme a Rat Scabies, dei  Damned. Dopo aver lasciato il gruppo nel 1984, Captain Sensible ha intrapreso una carriera da solista, pubblicando sette album.  Ascolta: I Feel Alright – the Damned

William David Gould, noto come Bill Gould (Los Angeles, 24 aprile 1963), è un bassista  e produttore artistico statunitense, membro dei Faith No More. Si trasferisce a San Francisco per studiare musica e fare esperienze con vari gruppi musicali. Qui incontra il batterista Mike Bordin e il chitarrista Jim Martin. Successivamente forma i Faith No Man insieme con Bordin, il tastierista Wade Worthington e il chitarrista-cantante Mike Morris. Un anno dopo, Worthington viene sostituito da Bottum e il gruppo cambia nome in Faith No More. A metà anni novanta inizia la sua esperienza come produttore artistico. Produce l’ultimo album dei Faith No More, Album of the Year e fonda la sua etichetta discografica Koolarrow Records, di cui è presidente. Negli stessi anni inizia a suonare nel gruppo messicano Brujeria e come ospite per altri artisti, tra cui gli Shandi’s Addiction (con Maynard Keenan, Brad Wilk e Tom Morello), i Fear Factory nell’album Transgression (2005), e Jello Biafra nell’album Audacity of Hype (2009). Nel 2009, la reunion con i Faith No More. Ascolta: Death March – Faith No More

Pino Massara, all’anagrafe Giuseppe Previde Massara (Vigevano, 24 aprile 1931), è un musicista, compositore, produttore discografico e direttore d’orchestra italiano. Con Alessandro Celentano, fratello maggiore di Adriano Celentano, fondò negli anni sessanta l’etichetta discografica Fantasy mentre fra il 1970 ed il 1976 è stato a capo dell’etichetta indipendente milanese Bla Bla, da lui fondata. Ha collaborato con vari artisti italiani, fra cui Nicola Arigliano (per il quale ha scritto in coppia con Vito Pallavicini diversi brani di successo), Mina, Vanna Brosio, Franco Battiato, per il quale ha prodotto alcuni album discografici, Juri Camisasca. Ha collaborato con diversi parolieri, fra cui Sergio Bardotti, Luciano Beretta, Miki Del Prete e Nini Giacomelli oltre che con il cantautore Paolo Conte. Ascolta: 20 km al giorno – Nicola Arigliano

Joe Henderson (Lima, 24 aprile 1937 – San Francisco, 30 giugno 2001) è stato un sassofonista jazz statunitense. In periodi diversi si è imposto come una delle voci più originali del sassofono tenore: dal debutto come leader nel 1963 su etichetta Blue Note, in una session capitanata da Andrew Hill (Black fire, Point of departure), Kenny Dorham (Trompeta toccata, Una mas), McCoy Tyner (The real McCoy), Bobby Hutcherson (The kicker), Horace Silver (Song for my father), Lee Morgan (The sidewinder), Grant Green (Idle moments, Solid), il personale Mode for Joe,sempre con Lee Morgan, Herbie Hancock (The prisoner), fino alle incisioni fusion  degli anni settanta. Per gli anni 90 da ricordare So near so far, Lush life, Big bande The Standard Joe. Ascolta: MilesStones – Joe Henderson

John Christopher Williams (Melbourne, 24 aprile 1941) è un chitarrista, musicista e compositore australiano. È uno dei più conosciuti maestri della chitarra classica. All’età di dodici anni si recò in Italia per studiare con Andrés Segovia. Più tardi, frequentò la Royal College of Music a Londra. Williams è conosciuto soprattutto come chitarrista classico, ma ha esplorato varie tradizioni musicali differenti. Ha collaborato con Julian Bream e Paco Pena ed è stato uno dei membri del gruppo fusion Sky. È anche compositore e arrangiatore. Ascolta: Cavatina – John Williams

Shannon Larkin, vero nome James Shannon Larkin (Chicago, 24 aprile 1967), è un batterista statunitense, conosciuto soprattutto per l’attività di batterista nella band hard rock Godsmack. Ascolta: What If – Godsmack

Brian Marshall (Jackson, 24 aprile 1973) è un bassista statunitense, attuale membro delle band Alter Bridge e Creed. È stato membro dei Creed fino al tardo 2000 quando lasciò la band per divergenza con Scott Stapp. Nel 2004 è entrato a far parte degli Alter Bridge. Ascolta: My Own Prison – Creed

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi