Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 25 aprile 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia  della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

 

750588ck

Poly Styrene, nome d’arte di Mary Joan Elliott Said (Bromley, 3 luglio 1957 – Sussex, 25 aprile 2011), è stata una cantante e musicista britannica, leader del gruppo punk rock inglese X-Ray Spex. Negli anni 80 Poly si unì al movimento Hare Krishna, e registrò un album solista intitolato Translucence.  Ascolta: World Turned Dayglo – X-Ray Spex (Germfree Adolescents, 1978)

Garbo, pseudonimo di Renato Abate (Milano, 25 aprile 1958), è un cantautore italiano. Debutta nel 1981 per la EMI con l’album A Berlino… Va Bene. Nle 2012 è uscito il suo dicisettesimo album intitolato “La Moda”.

Miniplaylist:

Anche con te…Va Bene – Garbo (A Berlino…Va bene, 1981)
Il Fiume – Garbo (Il Fiume, 1986)
Le Strade Blu – Garbo (Blu, 2002)

Albert King, pseudonimo di Albert Nelson (Indianola, 25 aprile 1923 – Memphis, 21 dicembre 1992), è stato un chitarrista e cantante statunitense di blues. Sarebbe (ed è) diventato uno dei “tre Re della chitarra Blues” (insieme a B.B.King e Freddie King). La prima band con la quale cominciò a suonare fu “Yancery’s Band”, dove rivestiva il ruolo di chitarrista ritmico. Albert successivamente decise di formare il suo primo gruppo, “In The Groove Boys”, quando si trovava a Osceola, in Arkansas, dando il via così alla sua carriera di musicista professionista. Ascolta: Laundromat Blues – Albert King

Ella Jane Fitzgerald (Newport News, 25 aprile 1917 – Beverly Hills, 15 giugno 1996) è stata una cantante statunitense. Nota anche come Lady Ella e First Lady of Song è considerata una delle migliori e più influenti cantanti jazz della storia. Debuttò giovanissima nel 1934 all’Apollo Theater di Harlem.Fu notata da Bardu Ali, della band di Chick Webb, che convinse quest’ultimo ad assumerla. Nel 1941 iniziò la carriera solista. Il suo primo disco è Ella Sings Gershwin (1950). Ascolta: Air Mail Special – Ella Fitzgerald

Dexter (Keith) Gordon (27 febbraio 1923 – 25 aprile 1990) è stato un sassofonista statunitense. Considerato uno dei padri del bebop, il suo percorso musicale è pieno di collaborazioni preziose: Lionel Hampton, Tadd Dameron, Charles Mingus, Louis Armstrong, Dizzy Gillespie, nonché Billy Eckstine nella cui orchestra entrò nel 1943. Ascolta: Candlelight Lady –   Dexter Gordon

Vittorio Gelmetti (Milano, 25 aprile 1926 – Firenze, 4 febbraio 1992) è stato un compositore italiano. ercorre un iter di apprendistato sotto il segno di Béla Bartók, Anton Webern e dell’ultimo Stravinskij. Attratto dall’esperienza della musica elettronica, ospite dapprima della Discoteca di Stato, lo troviamo presso il Laboratorio di Elettroacustica dell’Istituto Superiore delle Poste e Telecomunicazioni dove, grazie all’assistenza del direttore, realizza alcune delle sue opere più importanti, tra cui “Treni d’onda a modulazione di intensità” (1963).Nel 1969 è a Varsavia dove realizza presso lo Studio Sperimentale della Radio Polacca “L’opera abbandonata tace e volge la sua cavità verso l’esterno”, composizione che chiude il “periodo elettronico” di Gelmetti. Da allora usa spesso il nastro magnetico ma sempre insieme a strumenti musicali tradizionali, come elemento di pari peso. Il periodo successivo è caratterizzato da un crescente interesse per la memoria come sostrato di ogni possibile cultura, consapevolezza e comunicabilità. A questa fase della “musica fabbricata con la musica” usando “brandelli di discorsi musicali e macerie di architetture sonore” (definizioni dello stesso Gelmetti), appartengono opere come “Modus sonandi” (1974), “Alzare le gru ad alta voce” (1975), il ciclo “Per Adrian” (1976-78). Vittorio Gelmetti è autore di varie colonne sonore tra cui Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, Sotto il segno dello scorpione dei Fratelli Taviani, Cento giorni a Palermo di Ferrara . Ha anche collaborato con Carmelo Bene. Ascolta: L’uomo nero – Carmelo Bene

Vassar Clements (Kinard, 25 aprile 1928 – Goodlettsville, 16 agosto 2005) è stato un musicista e violinista statunitense. Viene considerato il padre dello stile chiamato Hillbilly Jazz, uno stile basato sull’improvvisazione che miscela diverse tendenze musicali, dallo swing allo hot jazz e al bluegrass, seguendo il corso delle radici della musica country e delle altre musiche della tradizione popolare statunitense. Tra gli artisti con cui ha collaborato , oltre alla Nitti Gritty, vi sono Bill Monroe, John Hartford, Earl Scruggs, i Grateful Dead, Jimmy Buffett e David Grisman. Ascolta: Avalanche – Vassar Clements

Stuart Alden Cook (Stanton, 25 aprile 1945) è un bassista statunitense. È conosciuto principalmente per aver fatto parte dei Creedence Clearwater Revival. La sua carriera musicale inizia nel 1959 con i The Blue Velvets, trio strumentale formato da lui al piano, John Fogerty alla chitarra e Doug Clifford alla batteria. Il gruppo, a cui si aggiunge nel 1960 Tom Fogerty alla voce, cambia nome nel 1964 in The Golliwogs.Il gruppo cambia inoltre nome in Creedence Clearwater Revival, con cui incidono un primo album omonimo. Doug e Stu presero quindi parte alla Don Harrison Band. Nel 1979 Cook entrò nei The Aliens, gruppo di Rocky Ericksons, e successivamente nei Southern Pacific nel 1986, sostituendo Jerry Scheff. Cook rimase nei Southern Pacific fino a quando, nel 1991, non si sciolsero. Nel 1995, Clifford e Cook formano i Creedence Clearwater Revisited. Ascolta: Walking on the water – Creedence Clearwater revival

Ketil Bjørnstad (Oslo, 25 aprile 1952) è un compositore e pianista norvegese. I suoi dischi (la quasi totalità dei quali firmata ECM) presentano, spesso in sinergia con il violoncello di David Darling, paesaggi nordici, fiordi, contemplazione del mare; la sua discografia è infatti centrata sul tema marino con molti dischi legati alle storie acquatiche (The Sea I, The Sea II, The River, The Seafarer’s Song, etc.. ) dove è possibile sentire in maniera chiara tutta la sua storia musicale richiami a Ravel, Bach, Monk, Stravinskj, Miles Davis, Prokofiev e si può sentire miscela di classicismo e tradizione jazzistica.  Ascolta: The Sea Part II – Ketil Bjornstad

Fish, nome d’arte di Derek William Dick (Dalkeith, 25 aprile 1958), è un cantante scozzese. È celebre  per essere stato il primo cantante dei Marillion. Dopo il singolo d’esordio Market Square Heroes, nel 1983 pubblica l’album Script for a Jester’s Tear. Il successo è immediato, sia tra i trentenni ancora legati alle sonorità dei grandi del decennio precedente, sia tra i giovani. Dopo Fugazi (1984), è col terzo lavoro Misplaced Childhood, del 1985, che il gruppo conosce la fama mondiale. Nel 1988 lascia la band. Il debutto della carriera solista di Fish avviene nel 1990 con Vigil in a Wilderness of Mirrors. Ascolta: Grendel – Marillon

Andrew Ivan “Andy” Bell (Peterborough, 25 aprile 1964) è un cantante inglese. È la voce del duo britannico Erasure. Ha anche una carriera da solista, avendo pubblicato Non-Stop e Electric Blue. Ascolta: Sometimes – Erasure

Eric Avery (Los Angeles, 25 aprile 1965) è un bassista statunitense. Ha fatto parte dei Jane’s Addiction dal 1987 al 1991. Per problemi con il cantante e leader della band Perry Farrell si è ritirato dalla band, dopo aver registrato Ritual de lo Habitual uno dei dischi più famosi dei Jane’s. Nel Relapsetour del 1997, Eric viene sostituito da Flea, bassista dei Red Hot Chili Peppers. Nel 1994 insieme, a Dave Navarro fonda i Deconstruction e, successivamente, i Polar Bear. Nel 2008 ha pubblicato il primo lavoro solista dal titolo Help Wanted. Ascolta: Ted, Just Admit It – Jane’s Addiction

Nicholas Howard Barker (Norwich, 25 aprile 1973) è un batterista inglese. Dopo varie esperienze in piccole band, nel 1992 è entrato nei Cradle of Filth. Lascia la band nel 1999. Successivamente è entrato nei Dimmu Borgir, registrando due album dal 1999 al 2004. Il suo improvviso licenziamento lo ha portato a diventare turnista; fino ad ora, ha registrato con varie band come Old Man’s Child, Lock Up e Brujeria. Nel 2005 è entrato nella band death metal inglese Benediction. Ascolta: Iscariot – Cradle of Filth

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi