Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 25 luglio 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Thurston Moore

Thurston Joseph Moore (Coral Gables, 25 luglio 1958) è un chitarrista e cantante statunitense, famoso per la sua militanza nei Sonic Youth di cui è stato anche il co-fondatore nel 1981. Insieme a lui, nella prima apparizione dal vivo del gruppo, c’era già la bassista, cantante e chitarrista Kim Gordon, in seguito divenuta sua moglie. Moore ha firmato come autore la maggior parte delle canzoni dei Sonic Youth. Nel 2012 ha annunciato il suo ritorno con un nuovo progetto chiama “Chelsea Light Moving”.

Miniplaylist:


No queen Blues – Sonic Youth (Washing Machine, 1995)
Kotton Krown – Sonic Youth (Sister, 1987)
I’m Insane – Sonic Youth (Bad Moon Rising, 1985)
MinaLoy – Thourston Moore (Demolished Thoughts, 2011)

Verdine White (Chicago, 25 luglio 1951) è un bassista statunitense, noto soprattutto per essere il bassista degli Earth Wind & Fire. Dopo aver abbandonato il contrabbasso in favore di un basso elettrico Fender, White inizia a suonare con i gruppi locali nel circuito dei club di Chicago. Nel giugno 1970, White entra nel gruppo del fratello Maurice, i Salty Peppers, che avevano catturato l’attenzione della Capitol Records. Il gruppo cambierà presto il nome in Earth Wind & Fire.

Miniplaylist:

Remeber the children – Earth, Wind and fire (Last days and time, 1972)
Energy – Earth, Wind and Fire (Need of love, 1971)
Bad Tune – Earth, Wind and Fire (Earth, Wind and Fire, 1970)

Johnny Griffin (Chicago, 24 aprile 1928 – Availles-Limouzine, 25 luglio 2008) è stato un sassofonista (sax tenore) statunitense. Chiamato “The little giant” per la bassa statura, Griffin è uno dei solisti più focosi di tutta la storia del jazz. Debutta nel 1944 con la big band di Lionel Hampton (è suo il secondo assolo di sax in Flyin’ home), e passa i seguenti 12 anni a Chicago, in pieno anonimato salvo una session con Babs Gonzales (1954). Ascolta: Mil Dew – Johnny griffin

Gary Windo (Brighton, 7 novembre 1941 – New York, 25 luglio 1992) è stato un sassofonista, clarinettista e compositore britannico. Eclettico musicista, il suo inconfondibile sax tenore lo ha portato a collaborare con alcuni tra i più grandi artisti di jazz, fusion e rock progressivo nel periodo compreso tra gli anni sessanta e gli anni novanta, sia nel Regno Unito che negli USA. Ascolta: Four in One – Todd Rundgren e Gary Wando

Willa Mae Thornton, conosciuta come Big Mama Thornton (Montgomery, 11 dicembre 1926 – Los Angeles, 25 luglio 1984), è stata una cantante e cantautrice statunitense di musica blues. Sebbene lodata dai critici musicali per la sua voce forte e potente e per le sue performance live piene di passione, non ha mai riscosso un grande successo commerciale. Ascolta: They Call me Big Mama – Big mama Thornton

Johnny Hodges (John Cornelius) (Cambridge, 25 luglio 1907 – New York, 11 maggio 1970) è stato un sassofonista statunitense. Suonò principalmente il contralto, ma sporadicamente anche il soprano. Fu il principale solista dell’orchestra di Duke Ellington nella quale suonò dal 1928 fino agli ultimi suoi giorni di vita, esclusa una parentesi di quattro anni, dal 1951 al 1955, in cui si cimentò nella direzione di una propria orchestra. Ascolta: Bunny – Gerry Mullingan e Johnny Hodges

James Stanley McCarty alias Jim McCarty (Liverpool, 25 luglio 1943) è un batterista britannico. Nato al Walton General Hospital, 107 Rice Lane, Walton, Liverpool, Lancashire, Inghilterra) è noto per essere stato il batterista dei gruppi The Yardbirds e Renaissance. Ha anche suonato con gli Shoot (come cantante), gli Illusion (con altri tre ex componenti dei Renaissance), gli Stairway ed i Pilgrim. McCarty è stato componente anche dei The British Invasion All-Stars, e del gruppo con il suo nome, la Jim McCarty Band. Ascolta: Got to Hurry – Yardbirds (For your love, 1965)

Tom Dawes (Albany, 25 luglio 1944 – New York, 13 ottobre 2007) è stato un cantante statunitense. È stato il frontman della band pop folk The Cyrkle. Nella band, oltre che come voce principale, si oocupava del basso, della fisarmonica e del sitar. Ascolta: The visit (she was here)- The Cyrkle (Neon, 1967)

Mark Clarke (Liverpool, 25 luglio 1950) è un bassista britannico. È famoso per la sua militanza nei Colosseum. È membro dei Colosseum dal 1970 al 1972, quando il gruppo si scioglie ed entra negli Uriah Heep, suonando nell’album Demons & Wizards. Nel 1973 entranei Tempest, gruppo nato dalle ceneri dei Colosseum, che vede tra le sue fila il chitarrista Allan Holdsworth. Collabora poi con Ken Hensley, e nel 1977 è per un breve periodo membro dei Rainbow. Entra poi nei Mountain. Ascolta: Time Lament – Colosseum (Daughter of time, 1970)

Claudio Ferrarini (Zurigo, 25 luglio 1954) è un flautista italiano. Nasce a Zurigo e fin da giovane mostra una spiccata sensibilità artistica, non solo per la musica ma anche per le arti visive. È stato allievo di Marcel Moyse, Conrad Klemm, Aurèle Nicolet, Wolfgang Schulz, Sándor Végh, Karlheimz Stockhausen e inoltre è uno degli allievi più importanti del flautista italiano Severino Gazzelloni. È stato il primo a dare un nome ad uno strumento a fiato copiando la formula degli antichi liutai. Suona su tre preziosi flauti creati appositamente per lui da Hammig di Lahr (Germania): Platino detto J.S.Bach di Bernard, Oro W. Amade’ Mozart di Johann, Argento Atem di Philipp. Ascolta: occhi di fata – Claudio Ferrarini e Piero Cappuccilli

Dani Filth, nome d’arte di Daniel Lloyd Davey (Hertford, 25 luglio 1973), è un cantautore inglese, membro dei Cradle of Filth. Ascolta: Venus in fear – Cradle of Filth (Cruelty and the Beast, 1998)

Mortiis, nome d’arte di Haavard Elefsen (25 luglio 1975), è un musicista norvegese. Ex bassista del gruppo black metal Emperor inizialmente dedito a una ambient dai toni epici e medievaleggianti, in seguito Mortiis è divenuta una vera e propria band, che propone un industrial tinto di rock. Ascolta: An Old and Raped Village – Mortiis (The Stargate, 1998)

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi