Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 30 gennaio 2015

L’ appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Phil Collins

Philip David Charles Collins (Londra, 30 gennaio 1951) è un cantautore, batterista e musicista britannico, noto come componente  dei Genesis. La sua prima incisione giunge con i Flaming Youth, per cui suona come batterista nell’album ARK 2 (1969). Il concept album si ispira al grande evento del periodo, quello dello sbarco americano sulla Luna, ma non ha un grande successo. Nel 1970 risponde ad un annuncio su Melody Maker ed ottiene la possibilità di un’audizione per entrare a far parte dei Genesis, che avevano già cambiato tre batteristi nel giro di due album. Recatosi presto sul luogo, riesce ad ascoltare i pezzi da suonare (facenti parte di Trespass) prima del suo turno[1]. La sua abilità sullo strumento ed i suoi trascorsi teatrali fanno di lui il “drummer” ideale per la band. Collins vince l’audizione e sarà quasi esclusivamente batterista del gruppo a partire da Nursery Cryme. Nel 1974, mentre i Genesis stanno registrando The Lamb Lies Down on Broadway, Collins è chiamato da Brian Eno, a cui occorreva un batterista per il suo nuovo album Another Green World. Nell’anno successivo (1975), Peter Gabriel decide di abbandonare il gruppo in cerca di una carriera solista, e Phil Collins diventa cantante del complesso a partire da A Trick of the Tail del 1976, conservando anche il ruolo di batterista in studio. A seguire una prolifica carriera da solista.

Miniplaylist:

Time Table - Genesis (Foxtrot, 1972)
I Know what you like- Genesis (Selling England by the pund, 1973)
Back in N.Y.C. - Genesis (The Lamb Lies Down on Broadway, 1974)
I Wish it would rain down – Phil Collins (But Seriously, 1989)

Marty Balin, pseudonimo di Martyn Jerel Buchwald (Cincinnati, 30 gennaio 1942), è un cantante statunitense, noto per essere stato uno dei fondatori dei Jefferson Airplane e in seguito componente dei successivi Jefferson Starship.

Miniplaylist:
We Can be Together – Jefferson Airplane (Volunteers, 1969)
Today – Jefferson Airplane (Surrealistic Pillow, 1967)
Atlanta Lady – Marty Balin (Balin, 1981)

Luke Kelly, in lingua irlandese Lúcás Ó Ceallaigh (Dublino, 17 novembre 1940 – Dublino, 30 gennaio 1984), è stato un cantante e musicista irlandese di genere folk ed uno dei cofondatori del gruppo musicale The Dubliners di Ronnie Drew. Ascolta:  Lord of the dance – the Dubliners

Jesse Fuller soprannominato The Lone Cat (Jonesboro, 12 marzo 1896 – Oakland, 30 gennaio 1976) è stato un musicista statunitense. Jesse Fuller è un cosiddetto one-man-band, suonava la chitarra a 12 corde, l’armonica a bocca, il kazoo, il piatto ed il fotdella (un basso che si suona col piede da lui inventato e brevettato), alcuni di questi contemporaneamente. Ascolta:  You’re No Good – Jesse Fuller

Sam Hopkins, meglio conosciuto come Lightnin’ Hopkins, (Centerville, 15 marzo 1912 – Houston, 30 gennaio 1982), è stato un cantante e chitarrista statunitense di musica blues, proveniente dal Texas. Ascolta:  Lonesome road – Sam Hopkins

Roy David Eldridge, soprannominato Little Jazz (Pittsburgh, 30 gennaio 1911 – Valley Stream, 26 febbraio 1989), è stato un trombettista jazz statunitense, legato allo stile swing. Il suo uso sofisticato dell’armonia, che includeva l’uso di sostituzioni tritonali, lo portò ad essere considerato un trait-de-union fra l’epoca di Louis Armstrong e l’epoca del bebop. Il potenziale ritmico che imponeva alle sue band fu un distintivo dell’epoca dello swing al bivio fra il jazz dei primi periodi ed il jazz moderno. Soprannominato Little Jazz, Eldridge, prima di intraprendere la carriera solista, suonò nelle orchestre di Fletcher Henderson, Gene Krupa ed Artie Shaw oltre che con le orchestre di Benny Goodman e Count Basie diventando poi co-direttore della band formata con Coleman Hawkins. Ascolta:  I’m Nobody’s baby – Roy Eldridge & Mildred Bailey

Clifford Leon Anderson, noto anche come Andy Anderson (Londra, 30 gennaio 1951), è un batterista britannico.Lavora con Nik Turner per gli Sphynx, con Steve Hillage per due album e con gli Hawkwind, prima di essere chiamato a suonare con Robert Smith nel disco dei Glove, Blue Sunshine nel 1983, e successivamente nei Cure di Smith dal loro manager Chris Parry, a riempire il posto di batterista, lasciato vuoto per il passaggio di Lol Tolhurst alle tastiere.Andy rimane con i Cure per i successivi due anni: registra un singolo (The Lovecats, la loro prima hit nella top 10 britannico), un album (The Top) e il live album Concert: The Cure Live.  AscoltaWailing Wall – Cure

Mark Eitzel (Walnut Creek, 30 gennaio 1959) è un cantautore statunitense. Ha speso la sua infanzia e giovinezza viaggiando con la sua famiglia al seguito del padre militare. Formò a Columbus, nell’Ohio, la sua prima band, i Cowboys, con cui pubblicò nel 1980 il singolo Supermarket/Teenage Life. Nell’1981 con la sua seconda band, i The Naked Skinnies, produsse un secondo singolo, All My Life / This Is The Beautiful Night. Nel 1982 Eitzel fondò la band che lo portò al successo, gli American Music Club, a San Francisco. La band fu attiva per dodici anni, durante quali Eitzel portò avanti anche progetti da solista. Quando nel 1993 la band si sciolse, Eitzel si dedicò solamente alla carriera solista e pubblicò nel 1996 l’album jazz/pop 60 Watt Silver Lining prodotto dalla Warner Brothers. Nel 1997 uscì West, le cui canzoni sono scritte insieme al chitarrista dei R.E.M. Peter Buck, che lo accompagnò anche in tour. AscoltaPale and Skinny Girl – American Music CLub

Trevor Roy Dunn (Eureka, 30 gennaio 1968) è un bassista statunitense. Suona sia il basso elettrico che il contrabbasso. Dunn inizia a suonare all’età di 13 anni, e all’università consegue la laurea in musica, imparando a suonare il contrabbasso durante gli studi. All’età di 18 anni forma il suo primo gruppo, i Mr. Bungle, insieme a Mike Patton alla voce, Trey Spruance alla chitarra, e Jed Watts alla batteria. AscoltaCarousel – Mr Bungle

 

 

 

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi