Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 4 agosto 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Louis Armstrong

Louis Daniel Armstrongnoto anche con il soprannome di Satchmoo Pops(New Orleans, 4 agosto 1901 – New York, 6 luglio 1971) è stato un trombettista e cantante statunitense. E’ stato tra i più famosi musicisti jazz del XX secolo, dano al genere una connotazione più popolare e accessibile. La sua carriera è iniziata nei primi anni 20. 


Miniplaylist:

We have all the time of the world (1969)
Cornet Chop Suey – Louis Armstrong (1926)
What a wonderful wordl – Louis Armstrong

Klaus Schulze (Berlino, 4 agosto 1947) è un musicista e compositore tedesco. Viene considerato uno dei pionieri della musica elettronica. Membro della prima line-up dei Tangerine Dream e co-fondatore degli Ash Ra Tempel, ha al suo attivo una discografia fittissima. Nella sua lunga carriera ha collaborato con numerose personalità di spicco della musica rock come Arthur Brown, Steve Winwood, Al Di Meola, Michael Schrieve, Alphaville.


Miniplaylist:
Genesis – Tangerine Dream (Electronic Meditation, 1970)
Suche &Liebe – Ash Ra Tampel (Schwingungen, 1972)
Dungeon – Klaus Schulze (Irrlicht, 1972)

Lee Hazlewood, nome completo Barton Lee Hazlewood (Mannford, 9 luglio 1929 – Henderson, 4 agosto 2007), è stato un cantante, compositore e produttore discografico statunitense. La sua fama gli deriva soprattutto dall’aver scritto These Boots Are Made for Walkin’ portata al successo da Nancy Sinatra. E’ stato oggetto di vare renterpretazioni con cover di Lydia Lunch, Einsturzende Neubauten, Nick Cave e Boyd Rice. Ascolta: Some velvet morning – Nancy Sinatra – Lee Hazlewood

Luther Monroe Perkins (Memphis, 8 gennaio 1928 – 4 agosto 1968) è stato un chitarrista statunitense di musica country ricordato come membro dei Tennesse Three con Johnny Cash. Ascolta: Blues for two – Luther Perkins

Herb Ellis  (Farmersville, 4 agosto 1921 – Los Angeles, 28 marzo 2010) è stato un chitarrista statunitense, tra i più importanti chitarristi jazz degli anni cinquanta.Ellis raggiunse la massima notorietà grazie alla sua militanza nel trio di Oscar Peterson, dove rimpiazzò Barney Kessel negli anni 1953-1958. Ascolta: Blues for everyone – Herb Ellis

Bo Gustav (Bobo) Stenson (Västerås, 4 agosto 1944) è un pianista e musicista svedese. Stenson cominciò ad essere notato dal 1963 quando iniziò a suonare sui palcoscenici di Stoccolma accompagnando una lunga serie di jazzisti americani, fra i quali Sonny Rollins, Stan Getz e Gary Burton. Collaborò anche con Don Cherry fin da quando il trombettista americano si trasferì in Scandinavia. Ascolta: Music for a WHile – Bobo Stenson

Robbin Crosby, all’anagrafe Robbinson Lantz Crosby (La Jolla, 4 agosto 1959 – Los Angeles, 6 giugno 2002), è stato un chitarrista statunitense. Musicista heavy metal, è stato membro dei Ratt dal 1983 in avanti fino alla morte per overdose di eroina avvenuta nel 2002. Ascolta: Lay it down – Ratt (Invasion of yourprivacy, 1985)

Stefan Kaufmann (Solingen, 4 agosto 1960) è un batterista tedesco, storico membro della band heavy metal Accept dal 1980 al 1994. Ha lavorato anche per altre band minori, tra cui gli U.D.O. (come chitarrista), per cui ha composto un gran numero di dischi, e i Toxin. Ascolta: Tired of me – Accept (Accept, 1979)

Massimiliano Antonio Cavalera, più noto come Max Cavalera (Belo Horizonte, 4 agosto 1969), è un cantante e chitarrista brasiliano di origini italiane. È noto per aver fondato assieme al fratello minore Igor il gruppo metal Sepultura nel 1984, ricoprendovi il ruolo di frontman fino al suo abbandono, avvenuto nel 1996. Attualmente guida i Soulfly, di cui è l’unico membro stabile, e lavora anche al progetto collaterale Cavalera Conspiracy. AscoltaWar – Sepultura (Morbid Visions, 1986)

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi