Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 9 gennaio 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Jimmy Page

Jimmy Page, nome completo di James Patrick Page (Londra, 9 gennaio 1944). Page è stato fondatore dei Led Zeppelin nel 1968 ed in precedenza elemento degli Yardbirds, prima al basso e poi alla chitarra solista in un singolare tandem con Jeff Beck, fino a prenderne il posto al momento della sua defezione. Mentre era ancora studente, Page continuava spesso a provare ed improvvisare con alcune band come la Cyril Davis’ All Stars, la Alexis Korner’s Blues Incorporated e con chitarristi come Jeff Beck ed Eric Clapton. Venne notato una sera da John Gibb dei The Silhouettes che gli chiese di aiutarlo a registrare alcuni singoli per la EMI, tra cui The Worrying Kind: di lì a poco l’offerta di registrazioni in studio avanzatagli da Mike Leander della Decca Records garantì a Page un lavoro regolare come turnista in studio di registrazione. La sua prima registrazione per l’etichetta fu Diamonds, di Jet Harris & Tony Meehan, che arrivò al primo posto nella classifica dei singoli di inizio 1963. Sue registrazioni di chitarra sono presenti nei lavori di Marianne Faithfull (As Tears Go By), The Nashville Teens (Tobacco Road), The Rolling Stones (Heart of Stone alternate version), Van Morrison & Them (Baby Please Don’t Go e Here Comes The Night), Dave Berry (The Crying Game e My Baby Left Me), nonché in Is It True di Brenda Lee. In seguito gli Yardbirds e poi i Led Zeppelin.

Miniplylist:
Dazed and confused – Led Zeppelin (Led Zeppelin I, 1969)
Ramble on – Led Zeppelin (Led Zeppelin II, 1969)
Misty Mountain Hop – Led Zeppelin (Led Zeppelin IV, 1971)

Scott Walker, nome d’arte di Noel Scott Engel (Hamilton, Ohio, 9 gennaio 1943), è un cantante e compositore statunitense, fondatore dei The Walker Brothers. Anche se statunitense di nascita, ebbe i maggiori successi della sua carriera nel Regno Unito, a cavallo tra la decade degli anni sessanta ed i settanta, prima con il gruppo citato, poi da solista.  Ascolta: Farmer in the city – Scott Walker  (Tilt, 1995)

Domenico Modugno (Polignano a Mare, 9 gennaio 1928 – Lampedusa, 6 agosto 1994) è stato un cantautore, chitarrista, attore e regista italiano. Durante l’adolescenza impara a suonare la chitarra grazie agli insegnamenti del padre Vito Cosimo e la fisarmonica, mentre nel 1945 compone le sue due prime canzoni, che tuttavia non inciderà mai: E la luna fra le nubi che sorride al mio dolore e Il treno che fischia.Alla fine del 1953 Modugno ottiene un contratto discografico con l’RCA Italiana, per la quale inizia a pubblicare i primi dischi a 78 e a 45 giri, con canzoni composte in dialetto salentino e siciliano. Per questi primi brani si ispira al folklore di queste due regioni, evidenziando un particolare amore per gli animali: minatori, personaggi pittoreschi di San Pietro come nella canzone Lu Frasulinu, pescatori, storie d’amore di pesci spada innamorati, fedeli fino alla morte nel massacro della tonnara, di cavalli diventati ciechi e spinti a morire nel gran sole rovente dopo il buio delle miniere. Il primo disco pubblicato nel 1954 è un 78 giri: La cicoria/Ninna nanna (la prima cantata con la Gandolfi) Ascolta: Piove  – Domenico Modugno

Joan Baez, all’anagrafe Joan Chandos Baez (New York, 9 gennaio 1941), è una cantante statunitense di musica folk, conosciuta per il suo unico stile vocale, così come per il suo impegno nei diritti civili e nel pacifismo e per l’unione artistica e sentimentale con Bob Dylan. Detta “L’usignolo di Woodstock” dopo la sua celeberrima esibizione al festival nel 1969, Joan Baez è un’icona del pacifismo e della lotta per i diritti civili, in particolare per l’opposizione alla guerra del Vietnam. Nei tardi anni cinquanta Albert Baez accettò un lavoro al MIT di Boston, dove si trasferì con la famiglia. In quel periodo la città era al centro della scena musicale folk. Joan iniziò a frequentare la locale università e a esibirsi nei club della zona, spesso al Club 47 Mount Auburn di Cambridge (in cui suonò per la prima volta nel 1958), dove veniva pagata 20 dollari a serata per due sere a settimana. All’epoca pensò di cambiare il suo nome in Rachel Sandperl (Sandperl era il cognome della sua insegnate del liceo e mentore, la pacifista Ira Sandperl) or Mariah (dalla canzone They Call the Wind Maria del The Kingston Trio), ma poi pensò che l’avrebbero accusata di rinnegare il suo nome ispanico. Con altri artisti che si esibivano al club incise il suo primo disco, Folksingers ‘Round Harvard Square. Più tardi Joan incontrò Bob Gibson e la regina della musica folk Odetta, che Joan definisce come sua maggiore ispiratrice assieme a Marian Anderson a Pete Seeger. Gibson invitò Joan Baez a cantare con lui nel 1959 al Newport Folk Festival, dove interpretarono due duetti: Virgin Mary Had One Son e We Are Crossing Jordan River; l’esibizione fece ottenere a Joan un contratto con la Vanguard Records. Anche se la Columbia Records aveva tentato di scritturarla, la Baez dichiarò in seguito che sentiva che una casa discografica minore le avrebbe dato maggiore libertà. Ascolta: A Young Gipsy – Joan Baez (Where are you now my son, 1973)

Nba, nome d’arte di M’barek Oularbi (Mellab, 12 settembre 1982 – Mellab, 9 gennaio 2011), è stato un cantautore, poeta, pittore, armonicista e militante marocchino di etnia berbera e di lingua madre tamazight. Ascolta: Feu – M0barek Oularbi

Kenny “Klook” Clarke (nato Kenneth Clarke Spearman, nome poi cambiato in Liaqat Ali Salaam; Pittsburgh, 9 gennaio 1914 – Parigi, 26 gennaio 1985) è stato un batterista statunitense, uno dei principali innovatori dello stile bebop. Ascolta: Bohemia After Dark – Kenny Clarke Septet

Nicholas “Nick” Evans (Newport, 9 gennaio 1947) è un trombonista britannico di jazz e rock progressivo. Ha suonato con diverse band che fanno parte della corrente musicale nota come scena di Canterbury. Nel 1968 comincia a suonare con i compagni di università Elton Dean e Marc Charig nel sestetto di Keith Tippett. Negli anni successivi avrebbe più volte suonato con questi tre musicisti nei vari gruppi di Tippett e Dean.[1] Nel 1970 il sestetto venne assorbito dal progetto Centipede di Tippett, un grande gruppo composto da circa cinquanta elementi, con il quale Evans registra altri due album: You Are Here… I Am There e Dedicated To You, But You Weren’t Listening. Tra i musicisti presenti in questa band vi sono molti dei migliori rappresentanti del rock progressivo tra cui Robert Wyatt e Robert Fripp. Nel frattempo nel 1969 era entrato come ospite nella prestigiosa formazione dei Soft Machine, partecipando al capolavoro della band, Third, ed al successivo Fourth. La collaborazione con i Soft sarebbe continuata nel 1972, quando Evans suona nell’album 1984 del bassista del gruppo, Hugh Hopper. Ascolta: Teeth – Soft Machine

David Johansen (New York, 9 gennaio 1950) è un cantante statunitense. Conosciuto maggiormente per esser il cantante del gruppo musicale glam rock New York Dolls, vanta anche un buon percorso musicale da solista. Si è esibito anche con lo pseudonimo di Buster Poindexter. Ascolta: Private World – New York Dolls

Phil Lewis (Londra, 9 gennaio 1957) è un cantante heavy metal inglese noto per essere il frontman degli L.A. Guns. Prima di raggiungere gli L.A. Guns nel 1987, Lewis era membro dei Girl (con il chitarrista dei Def Leppard Phil Collen), ma anche dei New Torpedos, Torme (di Bernie Tormé) e la NWOBHM band Soldier. Durante il periodo di carriera con gli L.A. Guns invece partecipò ad alcuni progetti paralleli come i Filthy Lucre e The Liberators (con Brent Muscat e Erik Stacy dei Faster Pussycat). Dopo la dipartita di Tracii Guns dagli L.A. Guns nel 2003, egli è il leader della versione degli L.A. Guns da lui fronteggiata, e composta da Stacey Blades (chitarra), Scott Griffin (basso) e Steve Riley (batteria). Ascolta: Shoot for thrills – L.A. Guns

Carl Bell (Kenton, 9 gennaio 1967) è un musicista, compositore e produttore discografico statunitense conosciuto per aver suonato come chitarrista principale nella band hard rock Fuel, fondata insieme al bassista Jeff Abercrombie. Ascolta: Sunburn – Fuel

Dave John Matthews (Johannesburg, 9 gennaio 1967) è un cantautore, chitarrista e attore sudafricano naturalizzato statunitense. È meglio conosciuto come il leader, cantante e chitarrista della Dave Matthews Band, ma ha anche lavorato c ome solista o con altri musicisti come Tim Reynolds e Trey Anastasio.  Ascolta: Captain – Dave Matthews Band

Paolo Giovanni Nutini (Paisley, 9 gennaio 1987) è un cantautore britannico. La major discografica Atlantic Records lo mette subito sotto contratto facendogli incidere il suo primo album These Streets a Liverpool con Ken Nelson, produttore dei Coldplay . L’album di debutto, These Streets, esce in Gran Bretagna nel 2006 anticipato dal free download del brano “These Streets”. Ascolta: Candy – Paolo Nutini

 

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi