Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Reloaded | Pubblicato il 6 aprile 2015

L’appuntamento quotidiano con la storia  della musica. In questo articolo raccogliamo tutte le ricorrenze riguardanti la nascita e la morte dei personaggi della musica. La nostra maggiore fonte è wikipedia coadiuvata dalle maggiori webzine musicali e dalle nostre conoscenze, quindi non esitate a segnalarci gli errori.

Georg sigur

Georg Hólm, detto “Goggi” (6 aprile 1976), è un bassista islandese. È il bassista dei Sigur Rós. . In passato ha studiato da regista.

Miniplaylist:

Gong – SIgur Ros (Takk.., 2005)
Untitled – Sigir Ros ( () , 2002)

Von – Sigur Ros (Hvarf/Heim, 2007)

Frank Black, o Black Francis, pseudonimo di Charles Michael Kittridge Thompson IV (Boston, 6 aprile 1965), è un cantante e chitarrista statunitense, famoso come front-man dei Pixies. In seguito allo scioglimento della band, avvenuto nel 1993, ha avviato la sua carriera solista, pubblicando album sotto il nome di Frank Black o Frank Black and the Catholics.

MiniPlaylist:

Bone Machine – Pixies (Surfer Rosa, 1988)
Wave of Mutilation – Pixies (Doolittle, 1989)
Your Mouth in Mine – Black Francis (Bluefinger, 2007)

Christopher Franke, spesso abbreviato in Chris (Berlino, 6 aprile 1953), è un musicista e compositore tedesco. Dal 1971 al 1988 fu un membro del gruppo musicale tedesco Tangerine Dream, formando assieme ad Edgar Froese e Peter Baumann la formazione più prolifica della band. Nel 1988 abbandonò il gruppo e iniziò una carriera solista come musicista di new age, per poi focalizzare la sua attività sulla composizione di colonne sonore, tra cui le più famose sono quelle per la serie televisiva Babylon 5. Ascolta: Circulation of Events  – Tangerine Dream (Atem, 1973)

Warren Haynes (Asheville, 6 aprile 1960) è un chitarrista, cantante e compositore statunitense celebre per essere il leader dei Gov’t Mule e per essere stato a lungo componente dei The Allman Brothers Band e dei The Dead, gruppo fondato dagli ex Grateful Dead. Ascolta: Kind of Bird – Allman Brothers

Gerry Mulligan (New York, 6 aprile 1927 – Darien, 20 gennaio 1996) è stato un sassofonista, compositore e arrangiatore jazz statunitense, uno dei fondatori della scuola conosciuta come cool jazz. Fin da molto giovane Mulligan suonò diversi tipi di strumento, dal pianoforte al clarinetto, per poi dedicarsi definitivamente a quello che lo rese famoso in tutto il mondo, il sax baritono. Mulligan fu un vero rivoluzionario, riuscì a dare una luce nuova al baritono, utilizzato fino ad allora come “colore” nella sezione dei sassofoni, facendolo assurgere a vero e proprio strumento solista. AscoltaSong for an unfinished woman – Gerry Mulligan & Chet Baker

Arthur “Art” S. Taylor Jr. (New York, 6 aprile 1929 – 6 febbraio 1995) è stato un batterista jazz statunitense. Taylor era nato nello stesso quartiere di Sonny Rollins e Jackie McLean. Iniziò suonando assieme a loro in un gruppo di quartiere, e con loro divenne parte della scena bebop di New York. Negli anni cinquanta, Taylor faceva parte di un gruppo di giovani musicisti (che comprendeva anche Miles Davis, che lo ricorda come un amico abbastanza stretto nell’autobiografia) che condividevano esperienze personali e musicali e che giocarono una parte importante nello stabilire lo stile che sarebbe stato chiemato hard bop. Tra il 1948 al 1957 Taylor suonò con i gruppi di Howard McGhee, Coleman Hawkins, Buddy DeFranco, Bud Powell, e George Wallington e anche con una formazione propria gruppo, i Wailers. Ascolta: Move – Art taylor Sextet

Manfred Schoof (Magdeburgo, 6 aprile 1936) è un trombettista tedesco. Ha studiato musica a Kassel e Colonia. Considerato uno dei fondatori del free jazz europeo, durante la sua carriera collaborò con Albert Mangelsdorff, Peter Brötzmann, Mal Waldron, e Irène Schweizer. Ha interpretato alcuni lavori contenuti nell’opera Die Soldaten del compositore contemporaneo Bernd Alois Zimmermann. Ascolta: Ostinato – Manfred Schoof

Giulio Camarca (Torino, 6 aprile 1941) è un chitarrista italiano. Si esibisce come musicista in orchestre e complessi beat, avvicinandosi alla fine degli anni ’60 al jazz: suona quindi in alcune formazioni e, nel 1975, forma i Gialma 3, gruppo strumentale di rock progressivo, che prende il nome dalle iniziali dei nomi dei tre fondatori (oltre a Camarca, il bassista Aldo Sperti ed il batterista brasiliano Mauricio Chiappeta); l’anno seguente pubblicano l’album di debutto per la Drums, disco che viene in seguito stampato anche in Giappone. Dopo quest’esperienza Camarca si avvicina alla musica brasiliana, ed abbandona i Gialma 3 per dedicarsi alla carriera solista: pubblica nel 1978 per la Shirak Records, l’etichetta dell’ex batterista dei Circus 2000 Johnny Betti un disco di musiche brasiliane. Negli anni successivi continua ad esibirsi come chitarrista jazz, suonando tra gli altri con Tullio De Piscopo, Franco Cerri e Chet Baker. Ascolta: Francis Drums – Gialma 3

Johnny Dee, vero nome John DiTeodoro (Filadelfia, 6 aprile 1964), è un batterista heavy metal statunitense. Noto per essere stato membro dei Britny Fox, ed in passato per aver militato anche in band come Doro e Waysted, oltre ad aver collaborato con altri artisti come Blaze Bayley (ex Iron Maiden) e il chitarrista Jack Frost (Savatage, Metalium). Ascolta: Walls Fall Down – Waysted

Roy “Maurice” Mayorga Santos (New York, 6 aprile 1970) è un batterista statunitense. Suona negli Stone Sour. È stato il primo batterista della band brasiliana Soulfly. Prima dei Soulfly, ha suonato con gli Shelter e i Thorn, e ha fatto parte dei i Nausea. Nel 2004 ha contribuito alla creazione della band metal ABLOOM insieme ad altri due membri dei Soulfly e due membri degli Snot. È entrato a far parte ufficialmente degli Stone Sour nel 2006. Ascolta: Umbababaurama – Soulfly

Martin Mendez (Uruguay, 6 aprile 1978) è un bassista uruguaiano naturalizzato svedese, membro del gruppo musicale svedese Opeth. È stato anche membro di molte altre band con l’amico, ed ex-batterista degli Opeth, Martin Lopez, tra cui Fifth to Infinity, Proxima e Vinterkrig.Ascolta: The Apostle in Triumph – Opeth

 

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi