Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 5 settembre 2013

Print

Sonambient

Remnant

Genere: Elettronica

Anno: 2013

Casa Discografica: Megaphone Records

Servizio di:

Chi mi legge penserà che sia ossessivamente ripetitivo, ma mi piace sottolineare il fatto di poter parlare di tanti talentuosi producer che stanno alimentando la scena elettronica italiana. Le distanze rispetto alla scena internazionale si riducono col tempo e un prodotto come quello di Sonambient è l’ennesima dimostrazione di tutto questo.

Sonambient è il monker di Andrea Buzzi, producer di origini firulane e ora residente a Torino (che potremmo definire la capitale di questa “scena”). Remnant è l’album di debutto, uscito il 29 agosto per il collettivo friulano Megaphone Records. E’ chiara l’estrazione/ derivazione della bass music che inebria le sue composizioni, ma ci sono due aspetti che lo rendono particolarmente interessante: da un lato c’è la tecnica, il tocco sopraffino, le evoluzioni del sound, le ritmiche calcolate; un sound che rivela un certo carattere. Dall’altra c’è la contaminazione con naturali strati ambient (la prima parte di “Pareidolia” e il tratteggio in “Reflected On A Train Window“) e riferimenti alla scena moderna soprattutto per il modo di concepire il nuovo stile dei generi da dancefloor (le scatenate e raffinate “No Drama” e “Fade“) .

E a proposito di questo, “Let Go” e “Over You“ ci fanno capire immediatamente con chi e cosa abbiamo a che fare: ritmi insistenti, calibrati e con la giusta attenzione ai piccoli dettagli. Un lavoro molto minuzioso. Tra i migliori pezzi dell’album c’è “QMC” che fa emergere anche un forte contrasto fra la parte vocale e l’apparato groove frastagliato del brano.

Un debutto che convince subito, al primo ascolto. Si intuisce un livello tenace di gestione dei ritmi e delle sfumature. Non si tratta solo di personalità ma di avere a che fare con un producer che ha talento naturale ma soprattutto una certa classe che lo porterà lontano.

Voto: 6,5/10

Tracklist:

  • 1 · Pareidolia
  • 2 · Let Go
  • 3 · Over You
  • 4 · QMC
  • 5 · No Drama
  • 6 · _
  • 7 · Fade
  • 8 · Reflected On A Train Window
  • 9 · Penrose

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi