Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 7 novembre 2012

Suite_For_Tor_Aluinn_1321393387

Richard Moult

Suite For Tor Aluinn

Genere: Neoclassical

Anno: 2011

Casa Discografica: The Whool Shop Productions

Servizio di:

Richarda Moult, poeta, musicista e pittore scozzese, ci mostra un rapido scorcio di autunno totale, in tutta la volubilità e la tragica timidezza che solo questa stagione sa regalare. Una suite in quattro movimenti, Suite For Tor Aluinn, il cui il pianoforte sembra sostituirsi direttamente al paesaggio là davanti a te, fuori dalla finestra, ora.

Malinconia, malinconia, malinconia. In quindici minuti scarsi si sfogliano libri davanti al focolare, si corre su montagne di foglie cadute, si vaga in boschi umidi di piogge recenti in modo assolutamente naturale, pacato, limpido. Quattro movimenti senza alcuna fretta; un’unica, lunga galleria di pitture dai colori caldi. Un ultimo silenzio lascia appena il tempo di risfogliare qualche fotografia, qualche immagine. Tutto è estremamente curato ma al contempo lontano, quasi un’ovattatura raffinata.

Se vogliamo riassumere tutti questi concetti in un unico termine (ammesso che sia possibile), definirei questo un lavoro di nicchia. Ti chiede un preciso stato d’animo ed un ascolto approfondito, che tu dovrai necessariamente concedere.

Per non lasciare niente al caso, anche l’occhio vuole la sua parte: edizione in tiratura superlimitata (51 copie numerate) con packaging artigianale – ed un tocco di cartonatura rustica che non dispiace – stampata per la Wool Shop, etichetta govane (attiva del 2008) che si autodefinisce an “indie bedroom” label in search of new sounds to suggest; sounds that, coming from different paths, share the same autumnal, melancholy, intimist atmospheres. E’ lei.

Un’ultima pennellata di Richard Moult – che, ricordiamo, ha rilasciato in passato varie uscite per etichette indipendenti (tra le quali la Second Language) ed ha collaborato con musicisti del calibro di David Tibet (Current 93) – ce la regala una citazione dal suo sito personale: Natura nihil fit in frustra. E tutto diventa di nuovo arancione ed autunnale.

Voto: 7,0/10

Tracklist:

  • 1 · Prelude.
  • 2 · I.
  • 3 · II.
  • 4 · III.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi